Patenti facili: polstrada sequestra 300.000 euro, indagato medico, rilasciava certificati irregolari

FIRENZE – La Polizia Stradale di Firenze ha sequestrato circa 300.000 euro, tra contanti, assegni e cambiali, a un medico di 55 anni, sospettato di avere rilasciato certificati medici utili a conseguire la patente, senza tuttavia avere effettuato i prescritti accertamenti sanitari. Le indagini, condotte dalla squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Toscana e coordinate dalla Procura di Firenze, sono nate da una segnalazione anonima sulle malefatte dell’uomo, in combutta con un 85enne, anche lui con agganci nel variegato mondo delle patenti.

Gli investigatori hanno perquisito le abitazioni dei due, trovando in quella del 55enne tutto quel danaro, tra cui contanti per circa 250.000 euro risposti in alcune buste usate per la spesa e in un contenitore metallico, il tutto ben nascosto in un armadio. Oltre ai soldi i poliziotti gli hanno sequestrato pure alcune pasticche blu prodotte a Hong Kong e da lui importate in Italia senza autorizzazione. A casa del suo complice 85enne è spuntata fuori una beretta 7,65 non denunciata, oltre a circa 200 cartucce, materiale tutto sequestrato dalla Polstrada, che ha denunciato il medico per falso e riciclaggio di danaro, mentre il complice per detenzione illegale di armi e munizioni. Le indagini continuano.

 

certificati, medico, polstrada


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080