Le argomentazioni degli avvocati del leader leghista

Nave Gregoretti: la difesa di Matteo Salvini smonta le accuse del tribunale dei ministri

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

 ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA – La difesa di Matteo Salvini traccia già il quadro dei punti essenziali da opporre alle argomentazioni del tribunale dei ministri. «La nave Gregoretti ha salvato gli immigrati col parere favorevole di Salvini, intervenendo in acque maltesi. È quindi inverosimile immaginare che un ministro voglia salvare delle persone per poi sequestrarle. Non si trattava di sequestro: le persone a bordo erano al sicuro e protette».  Si aggiunge inoltre che La discesa a terra dalla nave Gregoretti era rallentata semplicemente dalle trattative per la redistribuzione e per la doverosa verifica delle persone a bordo: è evidente l’interesse  nazionale. Inoltre il governo tedesco aveva fatto sapere che tre persone a bordo della Gregoretti erano soggetti in grado di mettere a rischio la sicurezza nazionale. E infine l’accenno all’accordo di governo: «Tutto il governo italiano era consapevole e quindi d’accordo. La nave era un posto sicuro. È interesse pubblico sia la difesa dei confini che la distribuzione degli immigrati. Era una linea politica del governo».

Parlando a New York, dove si trova in visita, Salvini ha affermato, in un’intervista al New York Times, rilasciata il giorno dell’assoluzione di Trump dall’accusa di impeachment: «Vedo le somiglianze di una sinistra che prova a vincere con mezzi giudiziari quello che non può ottenere con mezzi democratici. Ogni mese mi inviano una richiesta di processo sull’immigrazione», ha aggiunto il leader della Lega puntando il dito contro quei magistrati orientati ideologicamente e spinti ad agire da chi è determinato a fermare la sua ascesa ai vertici della politica italiana.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: