In corso indagini epidemiologiche

Coronavirus: sono due i casi sospetti, a Firenze e a Pistoia

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Salute e benessere, Top News

ANSA / CLAUDIO GIOVANNINI

FIRENZE – In Toscana sono due i casi sospetti positivi che devono essere validati dall’Istituto superiore di sanità. I casi sono quelli di un imprenditore italiano ricoverato in isolamento a Firenze e di un altro italiano, di Pescia (Pistoia), ricoverato a Pistoia sempre in isolamento. In via preventiva, spiega la Regione, sono in corso indagini epidemiologiche relative ai contatti. Questi ultimi sono stati sottoposti a isolamento domiciliare con sorveglianza attiva. Negativo invece il caso della donna soccorsa alla stazione centrale di Firenze ieri sera.

L’ imprenditore fiorentino di 63 anni è ricoverato in isolamento all’ospedale di Ponte a Niccheri di Firenze, mentre un informatico di 49 anni residente a Pescia (Pistoia), rientrato giovedì sera da Codogno dove era stato tre giorni per lavoro, sembra che fin da venerdì si sia messo in autoisolamento volontario su indicazione del medico di famiglia e sotto sorveglianza della Asl. L’uomo poi ha avuto la febbre alta e nella giornata di ieri è stato ricoverato in isolamento all’ospedale di Pistoia.

ITALIA – Secondo l’ultimo bollettino diramato da Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile nonché commissario per l’emergenza da coronavirus, i casi accertati in Italia sono 283 e 7 le vittime. Borrelli ha confermato anche due casi in Toscana e uno in Sicilia, precisando però che sono in corso le ultime verifiche da parte dell’Istituto di Sanità. Salgono quindi a 7 le regioni interessate dai casi di contagio, più la provincia autonoma di Trento e Bolzano.

I contagiati sono divisi tra Lombardia (212, più 6 vittime), Veneto (38, più 1 vittima), Emilia Romagna (23), Lazio (3), Piemonte (3), Toscana (2), Alto Adige (1) e Sicilia (1). I ricoverati in ospedale con sintomi sono complessivamente 109, quelli in terapia intensiva 29 e quelli in isolamento domiciliare 137.

 

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: