Lombardia e Campania contestano la ministra

Coronavirus: polemiche sulla circolare del Viminale che apre alle passeggiate

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Salute e benessere

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese 
ANSA / MATTEO BAZZI

ROMA – La nota interpretativa emanata con circolare dal Viminale ieri  sulle passeggiate genitore-figlio consentite in prossimità dell’abitazione, ha fatto nascere non poche polemiche. Una «scelta irresponsabile»  l’hanno definita la regione Campania e la regione Lombardia attraverso le parole del governatore De Luca e dell’assessore al Welfare Gallera. Il chiarimento riguardava non solo i bambini, ma anche i comportamenti da assumere con persone anziane e disabili, categorie più fragili che hanno precise esigenze dettate dallo stato di salute.

Il movimento all’aria aperta di anziani e disabili rientra tra le comprovate necessità, le eccezioni al divieto totale di uscita dal proprio domicilio, come indicato dal quarto modello lamorgesiano per l’autodichiarazione in occasione delle uscite galeotte, o meglio dei galeotti senza loro colpa agli arresti domiciliari disposti dal governo.

Oltre a quella dei bambini, anche la cura della salute di disabili e anziani giustifica la possibilità di uscire e passeggiare nei pressi del proprio domicilio.  La circolare del ministero degli Interni, una volta tanto dettagliata,  chiarisce come – per esempio – «in una struttura dove coabitano persone (ad esempio una casa famiglia) sia possibile e consentito all’aperto l’incontro tra chi vi abita e gli ospiti fermo restando che chi accede (operatori, familiari, fornitori) devono rispettare la distanza di sicurezza e indossare guanti e mascherina. Via libera anche alle passeggiate nei pressi del proprio domicilio per anziani e disabili in compagnia di coloro che ne curano l’assistenza. Si tratta di un’azione «riconducibile a motivazioni di necessità o salute».

Alcune regioni si ribellano e non sono d’accordo con questa decisione, tanto che Campania e Lombardia non hanno esitato a definirla irresponsabile. «Non è questo il momento di abbassare la guardia. La circolare diffusa dal ministero dell’Interno rischia di creare un effetto psicologico devastante vanificando gli sforzi e i sacrifici compiuti finora», ha detto Gallera, assessore della regione Lombardia. Ci mette il carico da 90, come d’abitudine De Luca, governatore della regione Campania, che non le manda a dire alla Lamorgese e si pronuncia nettamente contro: «Considero gravissimo il messaggio proveniente dal ministero dell’interno, relativo alla possibilità di fare jogging e di passeggiare sotto casa. Si trasmette irresponsabilmente l’idea che l’epidemia è ormai alle nostre spalle».

Ma la ministra è stata chiara nell’intervista rilasciata a Di Martedì a Giuseppe Floris: è un chiarimento sull’interpretazione delle norme che sono in vigore.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: