Coronavirus: Pasqua 2020 senza lo Scoppio del Carro. Betori con il cero sul sagrato del Duomo

Giuseppe Betori

Giuseppe BetoriFIRENZE – Pasqua diversa, quella del 2020, a Firenze.  Senza lo Scoppio del Carro in piazza del Duomo. La decisione è stata presa nei giorni scorsi dal sindaco Dario Nardella e dall’arcivescovo, cardinale Giuseppe Betori in accordo con l’Opera di Santa Maria del Fiore, per via dell’emergenza sanitaria. E’ la prima volta, dalla fine della seconda guerra mondiale, che la secolare manifestazioni con il volo della colombina non si tiene. Il Brindellone resterà nella sua casa di via del Prato.

La celebrazione in Cattedrale della Messa di Pasqua inizierà alle ore 9.30, senza la partecipazione dei fedeli. Al momento del Gloria l’arcivescovo si muoverà dall’altare portando il cero pasquale fino sul sagrato della Cattedrale, dove ad attenderlo ci sarà il sindaco. Il cardinale mostrerà alla città la fiamma del cero, che è Gesù, sorgente della Pasqua e quindi della speranza per l’umanità. La celebrazione a porte chiuse sarà trasmessa in diretta su Tv Prato (canale 74) e in streaming sul sito della diocesi, di Toscana Oggi e di Radio Toscana.

cardinale betori, Cero pasquale, Scoppio del carro


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080