I dati potrebbero essere rivisti

Coronavirus nel mondo: Financial Times, forse le vittime sono superiori del 60% rispetto ai dati ufficiali

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Salute e benessere

 ANSA/LUCA ZENNARO

LONDRA – Il bilancio delle vittime del coronavirus nel mondo potrebbe essere il 60% più alto di quanto riportato nei dati ufficiali. E’ quanto emerge da un’analisi del Financial Times condotta su 14 Paesi tra cui l’Italia.

I casi di coronavirus nel mondo hanno oltrepassato questa mattina la soglia dei 2,9 milioni: è quanto emerge dal conteggio aggiornato della Johns Hopkins University. Il quadro globale della progressione del virus fornito dall’università americana indica 2.900.422 contagi, 203.055 decessi e 822.760 persone guarite.

Il numero di pazienti ricoverati per il coronavirus a Wuhan, la città cinese focolaio della pandemia, “è sceso a zero”: l’ultimo paziente in condizioni gravi è guarito venerdì 24 aprile. Nell’intera provincia dell’Hubei i casi di contagio – ha aggiunto – sono invece scesi sotto quota 50 e nessun nuovo caso di infezione è stato registrato nelle ultime due settimane nell’intera provincia.

Cala ancora il numero di pazienti morti per il coronavirus in Spagna. Il bilancio quotidiano del governo rileva 288 decessi in 24 ore, contro i 378 segnalati ieri.

Johnson torna al lavoro da lunedì – Il primo ministro conservatore Boris Johnson ha completato il recupero dopo il contagio da coronavirus e tornerà al timone del governo britannico da lunedì a tempo pieno.

Gb, 2 settimane di quarantena per arrivi dall’estero – Chiunque arrivi nel Regno Unito dall’estero dovrà restare in quarantena per due settimane. Chi violerà l’autoisolamento sarà soggetto a pesanti multe, o addirittura a procedimento penale, ed è stato concordato che le autorità potranno visitare i nuovi arrivati nelle loro case per controllare il rispetto della quarantena.

In Canada oltre 45 mila contagi – Il numero dei contagi da coronavirus in Canada ha superato i 45.000 (45.354) dal 15 gennaio a oggi, con 1.466 casi nelle ultime 24 ore. Il dato recente è leggermente in calo rispetto a venerdì, quando erano stati registrati 1.778 contagi. La maggior parte dei casi si è registrata nelle province di Quebec (23.267), Ontario (13.995) e Alberta (4.233). Tamponi sono stati effettuati su un totale di 684.200 persone. Circa 16.400 sono i pazienti guariti, 2.465 sono morti. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha dichiarato che, secondo le previsioni del governo, l’epidemia in Canada raggiungerà il suo apice a fine maggio e che la prima ondata dell’infezione si concluderà a fine estate.

Argentina, quarantena estesa fino al 10 maggio – La quarantena attualmente in vigore per combattere la pandemia da coronavirus in Argentina è stata estesa fino al 10 maggio.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: