Uffizi riaperti: Schmidt accoglie i visitatori. La benedizione di Betori. Dall’arte la rinascita del Paese

Il direttore degli Uffizi Eike Schmidt ANSA/ MAURIZIO DEGL’INNOCENTI

FIRENZE – Galleria degli Uffizi riaperta ai visitatori, alle 14 di oggi 3 giugno. Stamani cerimonia con la benedizione del cardinale Giuseppe Betori, intervenuto alla cerimonia. Ad accogliere i primi visitatori il direttore in persona, il tedesco Eike Schmidt. Il quale ha detto: «La rinascita del Paese comincia dall’arte. Quello che parte da Firenze, oggi, con la riapertura del primo museo italiano è un segnale importante e simbolico. Sarebbe bellissimo che il modello di visita e turismo rilassati che si sperimentano qui agli Uffizi in questo particolare momento storico diventi stabilmente il modello per il turismo di domani».

«Gli Uffizi – ha aggiunto Schmidt – hanno un ruolo di incubatore economico per tutta Firenze e per tutto il Paese essendo il museo più visitato in Italia. Abbiamo perso 12 milioni di euro in questi 85 giorni di chiusura, ma Firenze, in realtà, ha perso molto di più per l’indotto mancato. Oggi c’è anche la ripartenza delle regioni, la gente verrà dal nord e dal sud a vedere gli Uffizi e questi sono i primi passi che ci riportano verso una maggior apertura, sempre nelle condizioni di sicurezza».

Oltre al cardinale Betori, alla cerimonia di riapertura erano presenti, tra gli altri, il sindaco Dario Nardella, il prefetto Laura Lega, il rabbino di Firenze Gad Fernando Piperno, l’imam Izzedin Elzir e il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani.

cardinale betori, Dario Nardella, Eike Schmidt, eugenio giani, uffizi


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080