All'unanimità dal Csm

Magistratura: Margherita Cassano proposta presidente aggiunto della Cassazione

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Top News

Margherita Cassano, presidente della Corte d’Appello di Firenze

ROMA – La votazione si terra mercoledì 15 luglio, ma il Csm l’ha indicata all’unanimità: Margherita Cassano, attuale presidente della Corte d’Appello di Firenze, è il candidato proposto dalla commissione incarichi direttivi del Consiglio superiore della magistratura per la carica di presidente aggiunto della Corte di Cassazione. La proposta, come detto, è stata votata dalla quinta commissione all’unanimità.

Gli osservatori di cose giudiziarie dicono che, stavolta, non ci sono stati problemi di correnti o fazioni. La scelta del Csm è avvenuta in maniera collegiale, accolta come una ventata di novità. Sopra Margherita Cassano, come presidente, il Csm ha scelto Pietro Curzio. Anche per lui un voto unitario. Un segno, dicono in queste ore a palazzo dei Marescialli, che al Consiglio non dominano le correnti, ma scelte di buona amministrazione.

Si tratta, viene fatto anche notare, di due scelte di pregio. Ma nel caso di Margherita Cassano viene segnata una tappa che ha un valore simbolico per una magistratura composta ormai, per oltre il 50%, da donne. E che una donna le rappresenti al  vertice della Cassazione ha la stessa sottolineatura che ci fu con  l’elezione unanime di Marta Cartabia alla Corte costituzionale e la nomina di Gabriella Palmieri a capo dell’Avvocatura dello Stato.

La prossima settimana, come detto, il 15 luglio, il plenum del Csm, alla presenza del presidente Sergio Mattarella, ratificherà, con un voto che, anche in questo caso, sarà presumibilmente unanime, la scelta di Pietro Curzio e Margherita Cassano al vertice della Corte di Cassazione per il prossimo triennio.

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: