Salvezza & futuro

Fiorentina: battere il Toro (domenica, 19,30, Sky) e corteggiare Belotti. Formazioni

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Sport

Federico Chiesa (Foto Violachannel)

FIRENZE – Serve un altro balzo verso la salvezza: contro il Torino (domenica, 19,30, diretta su Sky), la Fiorentina può riuscire a farlo. Vero che il Toro arriva dal rotondo 3-0 sul Genoa e ha un Belotti lanciatissimo e contesissimo (anche dai viola stessi, nonostante la forte concorrenza di Inter e Manchester United), però Iachini vuole sorprendere ancora. E la squadra, dopo Lecce, si è ricaricata con una buona dose di autostima. Perfino Chiesa, dopo il ditino allabocca di domenica sera, si è rilanciato che il bel gol in Ouglia e ora aspetta, quieto, di conoscere il futuro. Dall’Inghilterra premono ancora Manchester United e Newcastle. Lui preferirebbe restare in Italia. Vedremo. Se dopo il Torino la Fiorentina avrà almeno gli agognati 40 punti in classifica, da lunedì si potrà cominciare a programmare la nuova stagione. Allacciando contatti e facendo sondaggi. Pradè, e lui lo sa bene, è al bivio: o riesce ad accontentare Commisso (e i tifosi viola), oppure rischia di essere arrivato in fondo al percorso. Io, l’ho sempre detto, affiancherei a Pradè la capacità e l’esperienza di Antognoni. Perchè Giancarlo è bravo e ha Firenze e la Viola nel cuore. Tenerlo soltanto come bel soprammobile non fa bene a nessuno. Io ritengo che alla Fiorentina, visto l’arrivo di Amrabat e il progressivo recupero di Kouamè, mancano comunque almeno quattro-cinque giocatori: due difensori, due centrocampisti e almeno una punta da 15-20 gol. Belotti? Ecco, se dovesse partire Chiesa, un investimento sul Gallo lo farei. E prenderei anche Mandzukic, a costo zero e a 3 milioni netti d’ingaggio l’anno. Voglioamo una Fiorentina pronta per l’Europa o no? Dopo il primo anno, tribolato non soltanto a causa del Covid-19, credo che Rocco Commisso scalpiti dlla voglia di vincere e lottare con le grandi di sempre. Proviamoci.

Belotti, attaccante del Torino e obiettivo dei viola (Foto ANSA)

IACHINI – Intanto cerchiamo di vicere questa partita. Iachini, il Torino lo vede così: «E’ un’ottima squadra che, non a caso, era partita per raggiungere l’Europa. Ha fatto i preliminari di Europa League, da diversi anni lavora con lo stesso gruppo e ha ottimi giocatori in tutti i reparti. Davanti ha in Andrea Belotti, che è un mio figlioccio calcistico perchè ha esordito ed è cresciuto con me nel Palermo, un ottimo attaccante. C’e’ da prestare attenzione, sono solidi in ogni reparto, quindi ci vorrà una grande partita da parte dei ragazzi. Non e’ vero che rendiamo meglio fuori casa – ha aggiunto l’allenatore viola -. Ci sono capitati degli episodi e questi caratterizzano le partite. In casa abbiamo avuto tante volte l’opportunità di vincere le partite e di farle girare nella maniera giusta, con pali colpiti e situazioni particolari. Paradossalmente in questo finale ci stanno mancando i nostri tifosi che sono sempre stati il dodicesimo uomo in campo, quindi è chiaro che essendo la squadra piu’ giovane del campionato ci manca l’apporto del pubblico».

Probabili formazioni

FIORENTINA (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, German Pezzella, Caceres; Chiesa, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Cutrone, Ribery. Allenatore: Iachini

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Benassi, Dragowski

TORINO ( 3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Meité, Rincon, Aina; Verdi; Zaza, Belotti. Allenatore: Longo

Squalificati: nessuno | Indisponibili: Baselli

Arbitro: Mariani di Aprilia

Tag:, , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: