Firenze: incendio nella notte a San Bartolo a Cintoia in azienda mangimi. Fumo denso e irritante

L’incendio nella fabbrica di alimenti per animali a San Bartolo a Cintoia

FIRENZE – Un’azienda che produce alimenti zootecnici è stata devastata da un incendio, in via San Bartolo a Cintoia. Anche Arpat è stata interessata  in seguito al rogo. In una nota l’agenzia spiega che le caratteristiche dei materiali bruciati ha determinato la formazione di fumi densi e irritanti, ma presumibilmente senza elementi di particolare tossicità acuta, che possano destare preoccupazione, se non persistente cattivo odore.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno circoscritto l’area interessata dal rogo. Al momento le fiamme sono sotto controllo ed è in corso la fase di spegnimento di focolai che, spiegano i pompieri, potrebbe durare diverse ore. In base alle prime informazioni, l’incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, avrebbe interessato la parte i locali dell’azienda adibiti alla produzione. Ingenti i danni alla struttura. Nessuna persona è rimasta ferita. Sul posto anche la polizia di Stato.

Non risultano interessate strutture contenenti amianto. Ma Arpat consiglia di limitare la permanenza all’esterno in prossimità dello stabilimento, per le abitazioni limitrofe tenere chiuse le finestre, fino a riduzione del cattivo odore, e evitare il consumo di prodotti ortofrutticoli raccolti nelle aree circostanti, fino a valutazione da parte dell’autorità sanitaria.

Alimenti zootecnia, arpat, fumo dendo, San Bartolo a Cintoia, Vigili del Fuoco


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080