Scuola: caos riaperture, il governo ha dormito per mesi, accusa Marin (FI)

Controllo della distanza tra i banchi nelle aule e preparativi per l’anno scolastico al Liceo Scientifico Bottoni di Milano, 
ANSA/MATTEO CORNER

ROMA – «La riapertura delle scuole a settembre non è un fulmine che arriva a ciel sereno. Lo si sapeva da mesi. Non era un evento imprevedibile. Anzi. Cosa ha fatto il governo delle quattro sinistre in questi mesi? Evidentemente ha dormito. E oggi a meno di tre settimane dalla riapertura il governo non è in grado di dare certezze. Di più: il caos regna sovrano. Non c’è nulla che funziona. Il governo ha cercato di scaricare tutte le responsabilità su dirigenti scolastici ed enti locali. Un errore gravissimo indotto dall’incompetenza e dall’improvvisazione. Ora questa incapacità sta tornando come un boomerang in capo al governo. Di tutto il governo. A cominciare dal Presidente del Consiglio Conte. Perché in questa serie di errori non c’è un solo ministero coinvolto. La salute e la formazione dei nostri figli è troppo importante perché qualcuno possa anche solo pensare di giocare allo scaricabarile. La gestione della riapertura delle scuole è l’esempio più chiaro di come prima il governo delle quattro sinistre va a casa e meglio è per gli italiani». Lo dichiara Marco Marin, deputato di Forza Italia.

caos, Marin, scuole


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080