Lo ha dichiarato la portavoce

Vaccini Covid-19: Oms raffredda entusiasmi, nessuna vaccinazione diffusa fino a metà 2021

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica, Salute e benessere

GINEVRA – L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) imbocca la strada della sicurezza massima e afferma di non aspettarsi una vaccinazione diffusa contro il nuovo coronavirus fino alla metà del 2021, sottolineando, dunque, l’importanza di controlli rigorosi sull’efficacia.

Non ci aspettiamo di vedere una vaccinazione diffusa fino alla metà del prossimo anno. A dirlo la Portavoce dell’OMS, Margaret Harris, in un briefing alla stampa sul coronavirus a Ginevra, citata dal quotidiano britannico Guardian. La Harris ha precisato che «sei dei nove candidati vaccini sono in fasi avanzate di sperimentazione, alcuni in fase 3 degli studi clinici. Questa fase 3 richiede più tempo perché dobbiamo vedere quanto il vaccino sia veramente protettivo e quanto sia sicuro», ha spiegato riferendosi agli studi clinici in corso.

Intanto, la Commissione UE ha fatto sapere che un vaccino per le categorie più a rischio (sanitari in primis) potrebbe essere invece disponibile già a novembre.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: