Sabato 12 settembre alle 20

Firenze: al Maggio Musicale Daniele Gatti inaugura la Stagione Sinfonica 2020-2021

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Daniele-Gatti-

Il direttore d’orchestra Daniele Gatti

FIRENZE – Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino sabato 12 settembre si inaugura la Stagione Sinfonica 2020-2021 con Daniele Gatti sul podio dell’Orchestra e del Coro del Maggio. In programma pagine note della tradizione liturgica e rarità d’ascolto d’ispirazione religiosa: la cantata «Jesu, der du meine Seele» di Bach, la «Messa per coro e doppio quintetto a fiati» di Stravinskij, l’Introduzione e Passacaglia «Lauda Sion Salvatorem» di Maderna e la suite per orchestra «Nobilissima visione» di Hindemith.

A Daniele Gatti è affidata anche l’inaugurazione della stagione sinfonica del prossimo Festival del Maggio Fiorentino con il concerto che dirigerà il 26 aprile 2021.

In «Jesu, der du meine Seele», cantata BWV 78 per soli, coro e orchestra su testo di autore ignoto BWV 78 di Johann Sebastian Bach, sul palco ci saranno il soprano Eva Mei, il mezzosoprano Wiebke Lehmkuhl, il tenore Mauro Peter e il baritono Thomas Tatzl; la «Messa per coro e doppio quintetto a fiati» di Igor Stravinskij vedrà sul palcoscenico anche le voci soliste, provenienti dalle file del coro del Maggio, del soprano Chiara Chisu, del contralto Amanda Ferri, dei tenori Luca Tamani e Hiroki Watanabe e del basso Niccolò Ayroldi. Il programma continua con l’Introduzione e Passacaglia Lauda Sion Salvatorem per orchestra di Bruno Maderna, nell’anno in cui ricorre il centenario della nascita del compositore veneziano e la suite per orchestra Nobilissima visione dal balletto omonimo di Paul Hindemith.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui)

Sabato 12 settembre alle 20

Biglietti da 15 a 80 euro in vendita anche sul sito del Maggio

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: