Cosa fare di giorno e di sera

Week end 3-4 ottobre a Firenze e in Toscana: Giornata nazionale delle dimore storiche italiane, spettacoli, eventi

Il panorama di Firenze
Il «Nabucco» con Plácido Domingo in scena al Maggio da domenica

FIRENZE

Domingo in una prova del «Nabucco»

«Nabucco» con Domingo – Domenica 4 alle 20 debutta al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui) il «Nabucco» di Giuseppe Verdi con un protagonista di gran fama,  Plácido Domingo, che a Firenze non cantava dal 1971, quand’era ancora tenore. Con lui le star della lirica María José Siri che debutta Abigaille, Fabio Sartori (Ismaele) e Alexander Vinogradov (Zaccaria);  sul podio dell’Orchestra e del Coro del Maggio c’è Paolo Carignani. L’allestimento di Leo Muscato, già visto a Firenze, è stato adattato alle norme anti-covid: azioni corali più statiche, spazio scenico triplicato, post segnati a terra col nastro adesivo, mascherina per gli spostamenti  e, causa impossibilità di usare i camerini per i cambi d’abito e trucco, un solo costume dall’inizio alla fine: così succederà che per il celeberrimo «Va’ pensiero» nelle retrovie ci sarà qualcuno vestito da babilonese… Biglietti esauriti per domenica 4 e sabato 10; pochi rimasti per il 7; dettagli sul sito del Maggio

Giornata nazionale delle dimore storiche italiane – Niente più musei statali e civici gratis la prima domenica del mese come discutibile misura anti-covid, ma domenica 4 è in programma la decima Giornata nazionale delle dimore storiche italiane, promossa dall’Adsi con il patrocinio della Commissione nazionale italiana per l’Unesco e di numerosi enti locali. 105 dimore storiche tra castelli, rocche, ville, parchi, giardini in tutta la Toscana apriranno gratuitamente le loro porte. Prenotazione obbligatoria. Dettagli su https://adsitoscananews.info/

Suoni riflessi – Si inaugura domenica 4 in Sala Vanni (ingresso da piazza del Carmine n. 19) l’edizione n° XVIII del festival «Suoni riflessi», che si sdoppia per ovviare alle restrizioni anti-Covid: concerti alle 11 e alle 17; si comincia con “Città immaginarie”: un incontro fra le parole delle Città invisibili di Italo Calvino e le note dei Luoghi immaginari di Fabio Vacchi. Il famoso compositore bolognese è voce recitante di sei passi del romanzo di Calvino intercalati dall’esecuzione dei suoi cinque Luoghi da parte dell’Ensemble Suoni Riflessi diretto da Mario Ancillotti. Opere accomunate dalla presenza sotterranea di Venezia, spiega Ancillotti, «come oggetto vagheggiato» e «confine ultimo di quell’oriente interiore, misterioso e attraente che ognuno di noi ha dentro».e e Quartetto Savinio. Biglietti prenotabili e acquistabili nel sito web del festival (Info 055-699223) oppure prima degli spettacoli con la precauzione di non creare assembramenti. Intero 15 euro, ridotto 10 euro.

Giulia Rossini e Andrea Vitello – Sabato 3 e domenica 4 alle 21 all’Auditorium Santo Stefano al Ponte (Piazza Santo Stefano / via Por S. Maria) gradito ritorno al fianco dell’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta da Andrea Vitello, per Giulia Rossini, classe 1993, giovane talento del pianismo classico: si è aggiudicata concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Bradshaw and Buono International Piano Competition e il Premio Venezia, mentre nel 2020 è stata tra i finalisti del Concorso Pianistico Internazionale UNISA di Pretoria (Sudafrica).  Al pubblico fiorentino propone il “Concerto n. 4 per pianoforte e orchestra op. 58” di Ludwig van Beethoven, tra le opere più innovative e impegnative del compositore tedesco. Completa il programma il “Concerto per archi” di Nino Rota. Sul podio dell’Orchestra Fiorentina sale Andrea Vitello, direttore proiettato da tempo verso scenari internazionali. Sensibile interprete del repertorio moderno e contemporaneo, ha diretto la prima esecuzione a New York di “The bronze age” di Tristan Murail e prime esecuzioni assolute di lavori di Oliver Schneller e Andrea Portera. Il suo debutto discografico con “Pierrot Lunaire” di Arnold Schoenberg, alla guida dell’Ensemble BIOS e con la voce di Anna Clementi, ha suscitato entusiastiche reazioni della critica internazionale. Biglietti 20/15 euro, punti Box Office Toscana e, il giorno del concerto, all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte dalle ore 10,30. In alternativa si possono acquistare online su www.ticketone.it.

Fabbrica Europa – Sabato 3 alle 18 e alle 19 al PARC (Piazzale delle Cascine) presentazione al pubblico dei materiali emersi dalla Masterclass ideata e condotta da Cristina Caprioli, coreografa e studiosa italiana residente in Svezia, con la partecipazione curatoriale di Pietro Gaglianò, critico d’arte. Domenica 4 alle 21 al Teatro Studio di Scandicci Cristina Kristal Rizzo (nella foto) presenta la sua nuova creazione Toccare – the White Dance. Il lavoro si sviluppa in sinergia con la riscrittura di “Les Pièces de clavecin” di J.P. Rameau a cura del compositore Ruggero Laganà in una dimensione che vede 4 corpi coinvolti in una danza senza soluzione di continuità, una ‘danza da camera’ che mette a nudo una tecnologia fatta di precisione analitica e contrappunto cinetico. Domenica 4 dalle 19 alle 23 al PARC DanceWall – installazione video immersiva che raccoglie una selezione video di oltre 100 artisti e compagnie che hanno presentato i loro spettacoli alla Stazione Leopolda nell’ambito di Fabbrica Europa dal 1994 a oggi.

I Poeti del Piano Solo – Dal 1 al 3 ottobre in Sala Vanni prima edizione de “I Poeti del Piano Solo”; sabato 3 alle 21.30 suona Glauco Venier. Biglietto in prevendita 13€ + dp (prevendite Boxoffice) – Biglietto intero alla porta 20€ (se disponibili). La Sala Vanni rispetta le attuali norme di distanziamento imposte agli spettacoli dal vivo, per cui i posti saranno venduti singolarmente, fatta eccezione per chi compila l’autodichiarazione per acquisto di biglietti da parte di congiunti disponibile su http://www.musicusconcentus.com/biglietti/

Mostra dei fiori al Giardino dell’Orticultura – Al Giardino dell’Orticultura (Via Vittorio Emanuele II, 4) fino a domenica 4 c’è la versione autunnale della mostra-mercato di piante e fiori.

Merc’ANT di beneficenza – Ritorna il Merc’ANT d’Autunno presso il Parterre in piazza della Libertà sabato 3 e domenica 4 (orario 10-13 e 15-19) con tante idee regalo per un’ occasione solidale. Sarà possibile trovare tanti oggetti nuovi e vintage, prodotti eno-gastronomici, profumeria, giocattoli e tanto altro. Tutto a favore dell’ANT. Il ricavato andrà interamente a sostenere le attività di assistenza domiciliare e specialistica che ANT offre gratuitamente ai malati di tumore e alle loro famiglie in 10 regioni italiane tra cui la Toscana (dove opera a Firenze, Prato, Pistoia) e i progetti di prevenzione oncologica sempre gratuiti portati avanti dalla Fondazione. La struttura sanitaria di ANT nella regione Toscana è composta da 9 medici, 1 nutrizionista, 8 infermieri e 5 psicologhe.

Info : 055 5000210

Happening! – Dal 25 settembre al 4 ottobre alla Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 33) c’è Happening!, festival ideato e curato dall’artista multidisciplinare e regista Letizia Renzini, prodotto e realizzato da NAM – Not A Museum: uno spazio per gli artisti, un luogo flessibile che li mette in condizione di esplorare diverse tipologie di collaborazioni e inventare nuove forme d’arte. In questo contesto Happening! rappresenta il primo evento-manifesto di NAM. La commistione tra diverse discipline artistiche, la forte specificità delle performance e delle installazioni rispetto agli spazi di Manifattura Tabacchi, la creazione di una comunità temporanea attraverso l’arte, l’interazione con l’ambiente naturale, si concentrano infatti all’interno di un unico accadimento, che rende lo spettatore parte del processo creativo nel suo svolgersi. Il programma e tutti gli appuntamenti di Happening! sono disponibili su: www.manifatturatabacchi.com/eventi/happening/

Ui – Sabato 3 alle 21.30 presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero, ma contingentato; prenotazioni 055 234 6872)  si ascolta il duo UI, formato dalla cantante, pittrice, ballerina giapponese Julia Wakabayashi e dal musicista Cosimo Ravenni (contrabbassista degli Street Clerks); repertorio variegato che attinge soprattutto dal mondo vintage ma non solo: Simon & Garfunkel, The Smiths, Poco, Led Zeppelin, Joni Mitchell o i giapponesi Kazumasa Oda e Mr.Children; mancano alcuni brani originali inediti.

Musica PER l’Ospedale – Pillole Musicali per l’Anima – Domenica 4 alle 11 presso l’Auditorium Ottone Rosai (via dell’Arcovata, 6) si inaugurano i concerti A.Gi.Mus. del mese di ottobre con il recital del pianista Antonino Siringo, che eseguirà un programma con musiche di Schubert e Ravel. L’iniziativa è parte dell’Estate Fiorentina e in collaborazione con il Quartiere 5 del Comune di Firenze. Ingresso libero, ma prenotazione obbligatoria al 338 9841799.

CuCù Festival – Dal 2 al 4 ottobre in piazza delle Cure c’è CuCù Festival: musica, teatro, danza, letteratura. Accesso solo con mascherina. Sabato 3 alle 18 Il Tappeto delle Chiacchiere, alle 19 Qre News – Piccoli giornalisti si presentano. A cura di Jacopo Andreoni, giornalista ed educatore, alle 19.30 Lo scrittoio. A cura di Massimo Alvito. Sarà presentato Sette Storie, un libro che raccoglie i racconti scritti da sette donne durante i mesi della clausura – e oltre; lettura di brani alle 20.30; dalle 21.30-22.30 Una storia da raccontare sottovoce. Reading con Adele Scuderi, Sergio Amato e Chiara Remorini (al violoncello). Domenica 4 alle 17.30 concerto “Piazza, Bella Piazza…” con Orchestra Filarmonica di Firenze Rossini; alle 17- Sette Storie: il “firmalibro” a Le Curandaie in via Cirilo 2L, insieme con le sette autrici e Massimo Alvito, curatore della pubblicazione. Da venerdì 2 a domenica 4 ottobre Scaffali di libri in cerca di lettori. A Cura di Francesco Zani. Li trovate nei negozi, bar e ristoranti delle Cure che partecipano all’evento. Per accedere prenotarsi su eventbrite, i rimanenti posti saranno assegnati, fino a esaurimento, direttamente in loco e seguendo l’ordine di arrivo dei partecipanti.

San Salvi – Domenica 4 dalle 15 al tramonto a San Salvi si svolge l’evento finale di Spacciamo Culture. L’ingresso è gratuito, ma è vivamente consigliata la prenotazione: whatsapp 335 6270739. In caso di condizioni meteorologiche particolarmente avverse, l’iniziativa è spostata a domenica 11 ottobre, sempre dalle ore 15 fino al tramonto.

«Firenze dei Bambini» – Nelle «Favole al telefono» di Gianni Rodari un semaforo diventato improvvisamente blu spiegava: «Io avevo dato il segnale “via libera” per il cielo. Se mi avessero capito, ora tutti saprebbero volare». Mai come adesso gli insegnamenti di Gianni Rodari (1920-1980), di cui nel 2020 ricorre il centenario della nascita, si presentano attuali e importanti, capaci di restituire ai diritti e ai doveri di ogni individuo – bambino o adulto che sia – i loro significati più profondi e più veri. Ecco perché il Comune di Firenze e MUS.E, grazie al supporto di importanti partner e sponsor, offrono alle famiglie un’edizione speciale dell’evento «Firenze dei Bambini», previsto la scorsa primavera e annullato a causa del lockdown. L’iniziativa è il frutto della volontà di proporre a piccoli e grandi un’esperienza positiva, piacevole, quasi magica: sabato 3 e domenica 4 i bambini, i ragazzi e i loro genitori potranno infatti prendere parte (in tutta sicurezza) ad alcuni importanti eventi e spettacoli ispirati al mondo di Gianni Rodari. Spettacoli, performance, esecuzioni, proiezioni in alcuni luoghi simbolici della città, in più repliche  per consentire la fruizione in sicurezza da parte del più ampio numero possibile di spettatori: in Sala d’Arme e nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, al Teatro della Pergola, all’Istituto degli Innocenti.

Spettacoli per famiglie al Marini – Teatro d’attore, teatro di figura, burattini, marionette, affabulazione e danza sono alcune delle tecniche usate da famosi artisti che, per la prima volta, tutte le domeniche alle 16 si cimenteranno con la narrazione delle grandi fiabe. Per piccini e grandi, per tutti. Domenica 4 alle 16 sarà ospite al Museo Marini Firenze Tomas Jelenik, raffinato marionettista ebreo praghese di fama internazionale. Nei suoi spettacoli convivono l’humour di Woody Allen, il misticismo delle sinagoghe, l’estremismo, la magia dei teatri lignei di Praga, abitati da meravigliose marionette. Per “Frammenti Fiabeschi” Tomas Jelinek farà “Orfano d’arte e di Mangiafuoco“, con burattini e marionette in bilico fra Pinocchio e commedia dell’arte. Ingresso a pagamento: biglietto singolo € 6, biglietto “famiglia” (massimo 2 bambini + massimo 2 adulti) € 15. Per informazioni e prenotazioni www.museomarinomarini.it

Mostre – Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) mostre personali dedicate a Mario Mafai e a Francesca Banchelli, entrambe aperte al pubblico fino al 12 ottobre. Un dittico espositivo all’insegna del coraggio e della passione per l’arte: un maestro del Novecento e una giovane artista del nostro tempo. A Palazzo Strozzi fino al 1 novembre mostra su Tomas Saraceno, con visite guidate ogni domenica pomeriggio alle 16.30 riservate ai soci di Unicoop Firenze e comprese nel biglietto di ingresso. A Palazzo Medici Riccardi (via Cavour, 1) c’è la mostra «Tutankhamon, Viaggio verso l’eternità», allestita nella Galleria delle Carrozze (accesso da via Cavour n. 5), che resterà visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 20 (con prenotazione obbligatoria via telefono al 392 0863434 per gruppi superiori alle 5 persone). Un’esperienza totalmente immersiva che, grazie alle fedeli riproduzioni provenienti dal Cairo, i reperti originali messi a disposizione dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze, di cui alcuni inediti, la tecnologia 3D e l’innovativa Realtà Virtuale, rivelerà tutti i segreti della Tomba di Tutankhamon facendone conoscere i tesori incredibili destinati ad accompagnare il giovane faraone nel suo ultimo viaggio. Sempre a Palazzo Medici Riccardi è riaperta fino al 18 ottobre la mostra fotografica «Peterson – Lavine. Come as you are: Kurt Cobain and the Grunge Revolution», inaugurata lo scorso marzo e subito chiusa per l’emergenza coronavirus. La mostra presenta oltre 80 foto, tra cui alcune inedite, di Charles Peterson e Michael Lavine: un viaggio nella storia della scena musicale grunge e in quella del suo eroe, Kurt Cobain. Alla Manifattura Tabacchi (via delle Cascine) ultimi giorni della mostra d’arte contemporanea “La meraviglia” (ingressi contingentati); ha riaperto anche La digital exhibition Inside Magritte nell’ex chiesa di Santo Stefano al Ponte (orario 10–18). A Palazzo Pitti mostra dedicata a Giovanna Garzoni.  Al Museo Bardini fino al 21 dicembre 2020 mostra dedicata a Kevin Francis Gray. Al Museo Stibbert (via Stibbert 26) per tutto luglio ogni domenica alle 11 “Gli oggetti raccontano”, attività dedicata ai più piccoli per conoscere il museo divertendosi. Prenotazione obbligatoria: biglietteria@museostibbert.it, 055 486049, € 6,00 a persona. Al Museo Stefano Bardini (Costa San Giorgio 2) fino al 21 dicembre c’è la mostra Kevin Francis Gray (Armagh, nell’Irlanda del Nord, 1972). “Le opere di Kevin Francis Gray richiamano la scultura più classica, fatta di perfezione tecnica e tensione – sottolinea la curatrice Antonella Nesi- verso una bellezza estetica impeccabile. Per questo motivo le sue sculture possono dialogare con i marmi ellenistici, con le essenziali forme scultoree medievali, con la perfetta forma rinascimentale della collezione plastica del Museo Stefano Bardini”. Il celebre antiquario ebbe infatti un particolare riguardo alla scultura, collezionando grandi capolavori con nomi di assoluta eccellenza, da Tino di Camaino a Nicola Pisano, da Donatello ad Andrea della Robbia. La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Gli Ori. Orario mostra: Venerdì / Sabato / Domenica /Lunedì: 11.00-20.00 (ultimo ingresso ore 19.00) BIGLIETTI € 7,00 – Biglietto intero € 5,50 – Biglietto ridotto (18-25 anni e studenti universitari) Gratuito – fino a 18 anni; gruppi di studenti e rispettivi insegnanti; guide turistiche, iscritti al Corso di Guida Turistica 2017 e interpreti; disabili e rispettivi accompagnatori; membri ICOM, ICOMOS e ICCROM. Gli ingressi sono contingentati e si consiglia perciò di prenotare collegandosi alla biglietteria ufficiale  sul portale http://bigliettimusei.comune.fi.it/ Card del Fiorentino (€ 10, accesso per un anno ai Musei Civici Fiorentini). Si è inaugurata nella Basilica di Santo Spirito la mostra «Lorenzo Puglisi | Davanti a Michelangelo. Crocifissione, umanità, mistero»; organizzata da Francesca Sacchi Tommasi di Etra studio in collaborazione con ArtCom Project, la mostra propone l’esposizione del dipinto di Puglisi raffigurante la Crocifissione a fianco del famoso Crocifisso ligneo, opera giovanile di Michelangelo Buonarroti, nella Sagrestia della Basilica fiorentina. La mostra resterà visibile fino al 1° novembre. Da sabato 3 (inaugurazione alle 16.30) a sabato 10 (orario 10-13 e 15-18) nei locali del Circolo in via Alderotti 93 mostra fotografica su Paesaggi urbani e Libero pensiero in libera fotografia. La mostra “Talent 1 – Visioni sul contemporaneo”, riflessioni sul quotidiano nell’epoca del post covid, apre il nuovo anno di Fondazione Studio Marangoni – FSM, dal 1991 leader nella formazione e nella cultura fotografica, tra i più importanti d’Italia. In esposizione fino al 31 ottobre, presso fsmgallery, la sede situata nel centro storico, in via san Zanobi 19r, circa trenta opere degli studenti del I e II anno del Corso di Fotografia e New Media. La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca dal 3 ottobre al 1 novembre sarà aperta presso il ‘Mezzanino’ della Fondazione Ragghianti, nel Complesso di San Micheletto. Un’iniziativa realizzata nell’ambito dell’edizione 2020 di ‘Invito a palazzo’, la manifestazione annuale promossa da ABI e ACRI, che prevede, ogni primo sabato di ottobre, l’apertura delle sedi storiche delle banche e delle Fondazioni di origine bancaria nelle città italiane. Nell’impossibilità di consentire l’ingresso alla propria sede, anche in virtù delle restrizioni anti-Covid, la Fondazione CRL ha deciso di fare qualcosa in più: un piccolo regalo alla città, proponendo un’esposizione delle proprie migliori opere d’arte, aperta, ad ingresso gratuito, durante i week end di ottobre.

SESTO FIORENTINO (FI)

Al Teatro della Limonaia (via Gramsci 426) sabato 3 e domenica 4 alle 20.30 e alle 22 per Intercity Festival 2020 «Vento, pioggia, mare» da Jon Fosse, ideazione e drammaturgia di Teresa Fallai, con Teresa Fallai, assistente alla regia Anna Collazzo, musiche ed effetti sonori Vanni Cassori, voci registrate Marcella Ermini, Paolo Lelli, Gabriele Giaffreda; prima assoluta. Posti limitati; 12 / 10 euro.

SCANDICCI (FI)

Domenica 4 alle 21 al Teatro Studio di Scandicci (via Donizetti 58) appuntamento per Fabbrica Europa (cfr. sopra).

Secondo weekend della Fiera di Scandicci, che per l’edizione covid inizia prima e dura più a lungo: 300 espositori e ingresso gratuito, ma con mascherina e ingressi contingentati. In Piazza Matteotti c’è Vetrina antiquaria. Ci saranno anche Firenze Bio e una mostra sull’ultimo ventennio di Scandicci visto attraverso la cronaca della Nazione (inaugurazione domenica 4, fino a domenica 11).

ANTELLA (FI)

Alla Carrozza 10 – Il Vagone della Vedova Begbick, nel giardino del Teatro Comunale di Antella a Bagno a Ripoli,  sabato 3 alle 20.30 “Poesie Brevi, Crude e senza Musica” di e con Paolo Migone; domenica 4 alle 20.30 Schermi Irregolari – serata di Cortometraggi. Tutte le iniziative aperte al pubblico sono a numero chiuso per ottemperare alle norme anti-contagio. Per partecipare è necessaria la prenotazione: 055.621894 (da lunedì al venerdì ore 10.00 – 12.00) – prenotazioni@archetipoac.it. Il vagone, che trae il suo nome dall’opera “Un uomo è un uomo” di Bertolt Brecht e dal famigerato treno-birreria gestito dall’omonima vedova, troverà casa nel giardino del Teatro Comunale di Antella, un luogo da tempo inutilizzato che grazie alla Carrozza 10 sarà completamente recuperato e restituito alla comunità. Nel vagone, un convoglio modello Gabs G20 dalle dimensioni di 20.90 X 2.50 metri acquistato dall’amministrazione comunale da Mercitalia Rail, società del Polo Mercitalia (Gruppo FS Italiane), sono collocate sette postazioni per il lavoro condiviso, una piccola ed elegante caffetteria che potrà fornire un’occasione di ristoro anche prima e dopo gli spettacoli del Teatro, e una biblioteca per il bookcrossing specializzata in testi teatrali. Le pareti interne del vagone sono pensate per ospitare installazioni temporanee di giovani artisti e le facciate esterne saranno dotate di appositi pannelli per realizzare opere di street art.

PALAZZUOLO SUL SENIO (FI)

Nelle quattro domeniche di ottobre, 4, 11, 18 e 25, c’è la Sagra del Marrone e dei frutti del Sottobosco organizzata dalla ProLoco di Palazzuolo sul Senio. Stand Gastronomico presso la Casa del Villeggiante, con servizio da asporto (12-14) , con specialità mugellane e tosco-emiliane, dal tortello di patate alla piadina; in piazza IV Novembre stand con i dolci: torta di marroni, topini, tortellini, cantucci con farina di castagne, castagnaccio. Mercatini, passeggiate guidateper gruppi di 10 persone; musei aperti.

PELAGO (FI

Sabato e domenica a Pelago Sagra dei tortelli e del tartufo.

CERTALDO (FI)

A Certaldo 21esima edizione di Boccaccesca, rassegna enogastronomica a che si svolge nel fine settimana del 4, 5 e 6 ottobre ed è dedicata a Giovanni Boccaccio, scrittore e poeta toscano cui Certaldo ha dato i natali. Quest’anno per rispettare le norme anti covid è stata organizzata una manifestazione delle eccellenze, una Boccaccesca da gustare all’aperto per vivere una manifestazione sicura. I classici banchi di Boccaccesca ospitano prodotti d’eccellenza toscani, ma anche altre regioni d’Italia sono presenti con le loro tipicità.

LUCCA

Fino al 4 ottobre c’è il Lucca Film Festival e Europa Cinema; programma e dettagli sul sito della manifestazione. Come sempre, a fianco delle proiezioni, ci sono eventi espositivi dedicati al mondo del cinema. Quest’anno le mostre sono due: alla limonaia di Palazzo Pfanner l’esposizione Alberto Sordi, Fellini e i Vitelloni: 100 anni insieme, un omaggio ai due giganti del cinema, attraverso manifesti originali dei loro film, i dipinti che li hanno ispirati, locandine, fotobuste, bozzetti, libri, foto di scena, colonne sonore in vinile e cd, tutto proveniente dalla collezione privata del lucchese Alessandro Orsucci. Da Olio su Tavola Art Gallery c’è L’amore durante la fine del mondo, una raccolta di tecniche miste di Antonio Sidibè dedicata alla relazione tra cinema, letteratura ed altre arti. Entrambe le mostre apriranno al pubblico il 25 settembre. Quella di Palazzo Pfanner proseguirà fino al 15 ottobre, quella di Olio su Tavola andrà avanti fino al 4 ottobre. L’attrice Sandra Milo sarà tra le protagoniste della nona giornata sabato 3 al cinema Centrale, alle 17.30, per la presentazione di Giulietta degli Spiriti di Federico Fellini e alle 21, al cinema Astra, per ricevere il premio alla Carriera, dopo aver solcato il tappeto rosso in Piazza del Giglio.

SIENA

Fino a mercoledì 7 ottobre rimane scoperto il pavimento del Duomo di Siena, capolavoro unico realizzato con la tecnica del commesso marmoreo, su disegni di vari artisti fra cui come Domenico di Bartolo, Matteo di Giovanni, Domenico Beccafumi, Pinturicchio: 56 tarsie con la Sapienza come tema centrale. Il Duomo di Siena è aperto alle visite dalle 10.30 alle 18 dal lunedì al sabato e, durante il periodo della scopertura del pavimento, la domenica dalle 9.30 alle 18 (ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura). I biglietti per visitare la cattedrale costano 8 euro, ridotto 6 euro (gruppi e scolaresche), gratis invece per bambini fino ai 6 anni, disabili, religiosi, giornalisti accreditati, studenti dell’Università di Siena e Università per Stranieri, residenti e nati nel Comune di Siena. L’Opa Si Pass (biglietto cumulativo che permette di visitare cattedrale, pavimento e Libreria Piccolomini, Museo dell’Opera e panorama dal Facciatone, Cripta sotto il Duomo e Battistero) costa 15 euro tra il 18 agosto e il 15 ottobre; se si aggiunge la Porta del cielo (il percorso per vedere dall’alto l’interno e l’esterno della cattedrale) si sale a 20 euro. Dettagli e biglietti sul sito dell’Opera del Duomo.

A.Gi.Mus. Firenze, Boccaccesca, Fabbrica Europa, Fiera di Scandicci, Giornata nazionale delle dimore storiche italiane, i poeti del piano solo, merc'ANT, mostra dei fiori, Musica, Musica PER l’Ospedale, Nabucco di Verdi, opera lirica, parterre, Placido Domingo, suoni riflessi, Teatro Comunale Antella, week end

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080