Debutto con il rosso diretto

Chiesa espulso nella prima con la Juve (fermata 1-1 a Crotone)

di Paulo Soares - - Cronaca, Sport, Top News

L’espulsione di Chiesa, a Crotone, nella sua prima partita con la Juve

CROTONE – Non è stato affatto fortunato l’esordio di Federico Chiesa con la maglia della Juventus. Non solo, i bianconeri sono stati costretti al pareggio dal Crotone, ma l’ex viola è stato espulso al 60′ per un fallo su Cigarini che il direttore di gara, Fourneau di Roma, ha giudicato da rosso diretto. C’è chi ha considerato troppo severa la decisione dell’arbitro, ma il direttore di gara è stato irremovibile anche di fronte alle reiterate proteste bianconere.

L’avvio di partita di Chiesa non era stato comunque negativo, perchè proprio un suo assist aveva permesso a Morata di pareggiare, dopo che il Crotone era andato in vantaggio con un rigore di Simy (fallo di Bonucci in area su Reca). Dal dischetto Simy era riuscito a battere Buffon alla sua presenza numero 150 in serie A. Rimasta in dieci dopo l’uscita di Chiesa, la Juve ha colpito il palo con Morata. E lo steso centravanti avrebbe anche segnato il gol dell’1-2, ma il Var, dopo interminabili momenti passati a rivedere l’azione, ha concluso che Morata era in fuorigioco. I calabresi festeggiano il pari, mentre la Juve di Pirlo stenta a decollare.

 

 

Tag:, , , ,

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: