La richiesta di Italia Viva

Consiglio regionale Toscana chiede alla Giunta misure per attività commerciali, culturali e sportive

FIRENZE – La Giunta regionale in Conferenza Stato-Regioni dovrà farsi carico di sostenere alcune istanze decisive per la Toscana, come adeguate misure per le attività commerciali, culturali e sportive, che consentano loro, ove possibile, di proseguire il loro lavoro in un quadro di massima sicurezza e tuteladelle persone più fragili, prevedendo ‘orme di ristoro più sostanziose e durature.

È quanto prevede il dispositivo finale della risoluzione di Italia Viva, collegata alla comunicazione del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, sull’emergenza Coronavirus del 28 ottobre scorso, approvata dal Consiglio regionale. Sempre nel dispositivo si legge, inoltre, che devono essere attivate tutte le soluzioni possibili per garantire la didattica in presenza in tutte le classi, e, qualora non sia possibile, vengano valutatefino all’ultimo soluzioni alternative, prima di arrendersi alla chiusura. Se questo dovesse accadere, le scuole dovranno essere le prime attività sociali a ripartire.

La Giunta regionale, si legge ancora nell’atto di indirizzo, dovrà attivarsi in tutte le sedi opportune, perché si decida di attivare le risorse del Mes (Meccanismo europeo di stabilità) e si discutano fin da adesso in Consiglio regionale gli interventi per l’edilizia sanitaria, per la ricerca e l’innovazione tecnologica nel settore, l’incremento delle piante organiche per tutti i profili necessari. Il prossimo bilancio regionale dovrà contenere risorse aggiuntive per contratti di formazione specialistica per investire sui giovani medici.

cultura, giunta, interventi, sport, Toscana


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080