Cosa vede

Week end 28-29 novembre: gli spettacoli in streaming da Firenze e dalla Toscana

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

La locandina dello spettacolo in diretta streaming sabato 28 alle 18

FIRENZE – Mentre da Roma troncano ogni speranza di uscita dalla zona rossa a fine novembre, compagnie teatrali e associazioni culturali e musicali si ingegnano sul web, in attesa di tornare a esibirsi dal vivo. Senza pretese di esaustività, segnaliamo alcuni eventi da Firenze e dalla Toscana per questo week end.

Il sabato pomeriggio gli Amici della Musica di Firenze mandano in streaming gratuito su YouTube i più bei concerti tratti dall’archivio sonoro dell’Associazione: nello stesso orario dei concerti del sabato pomeriggio al Teatro della Pergola, sabato 28 alle 16 si ascolta riascoltare il recital che il pianista Murray Perahia ha tenuto al Teatro della Pergola l’11 ottobre 2008, inaugurando la stagione con un programma ampio e giocato sul confronto tra quattro grandi autori, che comprende la Partita n. 1 in si bemolle maggiore BWV 825 di J. S. Bach, la Sonata in fa maggiore KV 332 di W. A. Mozart, la Sonata n. 23 in fa min. op. 57 «Appassionata» di L. van Beethoven e, di F. Chopin, gli Studi op. 25 n. 5, n.1 e n.3, lo Studio in do min. op. 10 n. 12 e la Ballata n. 4 in fa min. op.52.

Domenica 29 alle 11, concerto gratuito in diretta dall’Auditorium Ottone Rosai sul canale youtube dell’A.Gi.Mus.

Sui social del Maggio Musicale Fiorentino ogni giovedì e ogni domenica c’è «L’archivio dei tesori», brevi trasmissioni in diretta che illustrano qualche dettaglio del grande archivio storico del Maggio.

«Rodari! Rodari! Un signore di Scandicci … favole, filastrocche e canzoni da Gianni Rodari». Prima puntata sabato 28 alle 18 con Francesco Giorgi, Marco Natalucci e Roberto Caccavo. Mascarà, Compagnia Teatro popolare d’arte, propone una rassegna dove musica e teatro si uniscono per dar vita alle storie e ai personaggi tratti da Il libro degli errori, Filastrocche in cielo e in terra, Favole al telefono, Nella pancia della balena gialla. Per seguire il live streaming ➡️ https://bit.ly/RodariRodariLiveStreaming

Il Teatro dell’Antella mette a disposizione a 3 euro su una pagina apposita del sito, Teatro On Air, il repertorio delle ultime produzioni di Archètipo, tra cui: “Lì, ma dove, come” di Julio Cortazar con Giovanni Crippa, “L’amore delle tre melarance” di Carlo Gozzi a cura di Riccardo Massai, le letture di Maria Paiato, ma anche “Alla ricerca del tempo perduto” di Proust, il “De rerum natura” di Lucrezio per il ciclo “I capolavori” e tante altre.

Il Teatro di Cestello ogni mercoledì e ogni domenica alle 22.40 su Clivo TV, emittente regionale sul canale 680 del digitale terrestre, co «Stasera a teatro» trasmette il meglio delle passate stagioni (poi molti di questi spettacoli restano visibili sui social di Clivo TV o sul canale youtube del Teatro di Cestello).

La Fondazione Teatro Toscana ha lanciato varie iniziative. a Massa Teatro contemporaneo, proposte per le famiglie e musica nel mini-cartellone pensato per mantenere vivo il rapporto tra pubblico e teatro con un’offerta culturale di qualità, adatta alla fruizione domestica. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti. La prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili, è obbligatoria all’indirizzo [email protected] Info: tel. 0585 490576 – 0585 490213 – [email protected] – Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 800 013846.  Sabato 28 alle 21 Desktop Tales a cura di Sotterraneo. Un formato video in streaming per un numero di spettatori prestabilito, tutti connessi in diretta. La videocamera non inquadra una persona, ma la superficie circoscritta di un tavolo dove compaiono-scompaiono solo le mani dei performer e elementi 2D fatti di stampe e ritagli: personaggi, oggetti, luoghi, scritte. Attraverso questi strumenti basilari, ma dotati di forte carica suggestiva, viene a costruirsi una mappa di aneddoti storici che entrano in relazione gli uni con altri, scatenando associazioni e slittamenti di senso alla ricerca di quella suggestione che Walter Benjamin definiva costellazione svelata. A Grosseto la nuova stagione teatrale va in scena in streaming. Il Comune di Grosseto e Fondazione Toscana Spettacolo onlus presentano il calendario 2020/2021: seppur in versione ridotta e in diretta web, gli spettatori avranno comunque l’opportunità di assistere alle rappresentazioni. La stagione inizia con tre spettacoli, in programma da novembre a dicembre, che tutti potranno vedere gratuitamente collegandosi al canale YouTube “Teatri di Grosseto Official” oppure sulla pagina Facebook “Teatri di Grosseto”. Sabato 28 in live streaming ore 17 Giallo Mare Minimal Teatro in Trame su misura (volume 1) di Renzo Boldrini, con Renzo Boldrini, Daria Palotti, operatore multimediale Roberto Bonfanti, tecnica utilizzata: teatro d’attore e immagini dal vivo e multimediali, età consigliata: 3 – 8 anni, produzione Giallo Mare Minimal Teatro; domenica 29 alle 18 Racconti dal divano, a cura de La Noce a tre canti. Affascinanti storie che sapranno catturare l’attenzione dei più piccoli, da seguire in casa con tutta la famiglia. Per info: cell. 334 1030779 – comune.grosseto.it

Il Festival dei Popoli è appena terminato ma su Più Compagnia proseguono le proiezioni con Doc at Work – Future Campus,un osservatorio da cui guardare al futuro del documentario internazionale. I 12 film in programma offrono lo spaccato di una generazione di giovani emergenti provenienti dalle migliori scuole europee. Dal 26 al 29 novembre, ogni giorno alle 15, verranno presentati 3 corti che saranno disponibili on demand per 72 ore, gratuitamente su Più Compagnia. Inoltre fino al 29 novembre sulla stessa piattaforma, si trovano i doc del 61° Festival dei Popoli, visibili con un unico abbonamento da 9,90€. In occasione della Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori, torna Bright-Night l’appuntamento annuale con la scienza promosso dall’Università di Firenze. Un’edizione speciale tutta online con proiezioni ad INGRESSO GRATUITO in sala virtuale Più Compagnia, dove sarà possibile vedere i pluripremiati documentari sulla sostenibilità “Antropocene” e “Un mondo in pericolo”. Un approfondimento sulle “Parole” più emblematiche della storia del Gabinetto Vieusseux. L’ospite di questa puntata sarà lo scienziato Stefano Mancuso che parlerà della parola TERRA. L’appuntamento è gratuito e disponibile OnDemand su Più Compagnia, per una settimana, a partire dal 28 novembre alle 11.

Anche ValdarnoCinema Film Festival si è riorganizzato per far fronte alla chiusura delle sale e si è spostato online. Le proiezioni saranno visibili su Mymovies dal 26 al 28 Novembre; con premiazione in diretta la sera dell’ultimo giorno. I titoli in programma sono ben 42, sia lungometraggi che corti, di cui: 30 opere di finzione, 9 documentari, 2 cortometraggi d’animazione e 1 di genere sperimentale. Tutti i contenuti saranno messi a disposizione gratuitamente.

Da sabato 28 novembre fino al prossimo gennaio c’è il nuovo festival “Abbecedario del Reale”, a cura di MACMA, realtà che lavora con il cinema documentario e nell’ambito dell’audiovisivo. La prima edizione si terrà completamente online, con tanti incontri, interviste, proiezioni e prime assolute, tra cinema e attualità, visibili gratuitamente sul sito lefornaci.org. L’iniziativa inaugura la nuova stagione Extra dell’Auditorium Le Fornaci.

Esce sabato 28 novembre il film documentario “Franco Fortini – Memorie per dopo domani” del regista Lorenzo Pallini, nell’anniversario della scomparsa dello scrittore e a un anno esatto dall’inizio del crowdfunding su Produzioni dal Basso. Il documentario si potrà vedere sulla piattaforma OpenDDB-Distribuzioni dal Basso (donazione libera) che, anche in questo periodo di difficoltà legate al Covid, è promotrice di diverse iniziative a sostegno del cinema e del documentario. Nello stesso giorno sarà anche inaugurato il sito ufficiale collegato al documentario,

Su https://www.iorestoinsala.it/ si possono vedere i film dell’Istituto Stensen e dello Spazio Alfieri. La domenica, con  orario a scelta dello spettatore, lo Stensen offre a 3 euro una serie di cortometraggi per bambini ispirati alle favole di Gianni Rodari.

Tag:, , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: