Le valutazioni dell'ente europeo

Vaccini Europa: Ema al lavoro per chiarire posizione Moderna

ANSA/EDUARDO MUNOZ / POOL

ROMA – Il Comitato per i medicinali ad uso umano (CHMP) dell’Agenzia europea del farmaco Ema ha discusso ieri del vaccino anti-Covid dell’azienda Moderna, ma la discussione non si è conclusa e proseguirà domani 6 gennaio; nel frattempo i nostri esperti stanno lavorando duramente per chiarire le questioni in sospeso con la compagnia. Lo rende noto la stessa Agenzia Ema. L’Ema, inoltre, sta organizzando per venerdì 8 gennaio un incontro pubblico per informare i cittadini europei in merito alla valutazione, approvazione e lancio dei nuovi vaccini Covid-19.

Nel frattempo Bruxelles sta trattando per aumentare le dosi del vaccino Pfizer. «Stiamo negoziando con Pfizer-BioNtech, ma non commentiamo sul numero delle dosi» per il vaccino anti Covid, ha detto un portavoce della Commissione europea, declinando però di commentare quanto scritto da alcuni media internazionali secondo i quali l’Ue starebbe negoziando ulteriori 50 o 100 milioni di dosi di vaccino supplementare con la società.

Ema, moderna, vaccino


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080