Un vademecum utilissimo

Monossido di carbonio: prevenire le intossicazioni, 5 consigli dei vigili del fuoco

FIRENZE – Il Comando provinciale dei vigili del fuoco di Firenze, in relazione agli interventi sempre più frequenti di soccorso a persone per intossicazione da monossido di carbonio, ha ritenuto opportuno divulgare alcuni consigli da seguire per potersi difendere da questo pericoloso nemico. Li pubblichiamo per opportuna informazione dei nostri lettori, ringraziando il Comando provinciale:

 

5 CONSIGLI DEI VIGILI DEL FUOCO PER DIFENDERSI DA UN KILLER SPIETATO: IL MONOSSIDO DI CARBONIO

UNO-Il monossido di carbonio è un gas letale per la salute che può svilupparsi in assenza di ossigeno o per l’intasamento dei tubi di scarico dell’impianto di riscaldamento. PER LA TUA SICUREZZA EFFETTUA OGNI ANNO IL CONTROLLO DEI FUMI DELLA CALDAIA

DUE-Un ricambio dell’aria è necessario sia per lo smaltimento dei prodotti della combustione, sia per evitare la formazione di pericolosi gas non combusti. CON CAMINI O STUFE ACCESE ARIEGGIA SEMPRE I LOCALI PER EVITARE LA FORMAZIONE DEL MONOSSIDO DI CARBONIO

TRE-Il MONOSSIDO DI CARBONIO è un gas inodore, incolore e insapore. Sono queste caratteristiche a renderlo pericoloso. UNA PRESA D’ARIA O UNA FINESTRA LEGGERMENTE APERTA POSSONO SALVARCI LA VITA

QUATTRO-NON DIMENTICARE DI FAR CONTROLLARE da tecnici specializzati le apparecchiature a gas per il riscaldamento e l’acqua calda. Un loro malfunzionamento potrebbe produrre MONOSSIDO DI CARBONIO: respirarne anche una minima quantità può essere letale!

CINQUE-I maggiori RISCHI derivanti da una MANCATA REVISIONE E CONTROLLO DEI FUMI DELLA CALDAIA sono:

-la fuoriuscita di gas

-la formazione di monossido di carbonio

-l’incendio del combustibile

-un cortocircuito degli impianti elettrici che servono l’impianto.

VIGILI DEL FUOCO –COMUNICAZIONE IN EMERGENZA CO.EM.

con sigli, intossicazioni, Vigili del Fuoco


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080