Sea Watch pretende sbarco 363 migranti. E arriva anche Ocean Viking

ROMA – Sea Watch 3 insiste nel pretendere lo sbarco di 363 persone «salvate» dalla nave che rastrella il Mediterraneo in cerca di presunti naufraghi da soccorrere, E afferma decisamente, pretendendo di decidere la politica dell’immigrazione degli Stati europei: «Sea Watch 3 ha soccorso 5 imbarcazioni e assistito una sesta. A bordo 363 persone scampate alla morte in Libia e al mare. Un terzo sono minori. Un’altra notte in mare, in balia delle onde e del freddo, non è ciò di cui hanno bisogno. Devono sbarcare. Subito». A scriverlo su Twitter è Sea Watch3 tornando a chiedere un porto sicuro per i migranti salvati in cinque diverse operazioni.

Nel frattempo si profilano altri rinforzi per l’opera incessante di traghettamento di presunti profughi dal Mediterraneo alla Sicilia. Ocean Viking è arrivata a Marsiglia dopo la quarantena ad Augusta, nel siracusano. «Farà manutenzione e riapprovvigionamento mentre l’equipaggio si isolerà prima di imbarcarsi. Le tragiche notizie dal Mediterraneo ci ricordano che tornare in mare al più presto è il nostro dovere», fa sapere Sos Mediterranee su Twitter.

migranti, sea watch, sicilia

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080