Giovedì 25 marzo

Dantedì: il viaggio della Divina Commedia. Calendario degli eventi in Toscana

Dante Alighieri e la Divina Commedia

FIRENZE – La Toscana celebra il 25 marzo, Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri. La data è quella che gli studiosi riconoscono come l’inizio del viaggio nell’aldilà della Divina Commedia, ed è l’occasione per ricordare in  Italia e nel mondo il genio Dantesco. L’edizione del 2021 è tanto più significativa perché avviene nel settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta. Fitto il calendario di eventi che la Toscana sta preparando per celebrarlo al meglio. Ecco i principali.

Giani– «Abbiamo in Dante un riferimento della vita culturale di Firenze di 700 anni fa, ma anche una guida per il senso stesso di identità dell’Italia – ha detto il presidente Eugenio Giani – Soprattutto attraverso la lingua che grazie alla sua immensa opera letteraria e  poetica, è diventata la lingua del nostro paese.  Per quanto riguarda i toscani, con Dante abbiamo un rapporto particolare. Come Regione abbiamo voluto intitolare con “o tosco” la serie di celebrazioni perché Dante nella Divina Commedia, per il fatto che Firenze lo aveva esiliato,  si dichiara toscano e si fa chiamare così proprio da Farinata degli Uberti. Quando cita i giorni della sua nascita dice che egli venne alla luce respirando l’aer tosca. Quindi, come presidente della Toscana, ho sentito la grande responsabilità di organizzare e far vivere un ricco calendario di eventi che a partire dal 25 marzo, data dell’inizio del viaggio verso l’Inferno nella Divina Commedia, ma data che in realtà ricorda il Capodanno toscano, ci accompagnerà per tutto questo 2021 di celebrazioni. Penso che Dante sia una grande occasione perché possiamo ritrovare una memoria che attraverso i suoi valori ci proietta verso il futuro».

INIZIATIVE PER IL DANTEDI’ DEL 25 MARZO

Il restauro del cenotafio – La basilica di Santa Croce con il cenotafio di Dante, simbolo di riconciliazione di Firenze con il poeta e dei valori su cui nasce l’Italia unita, è un luogo speciale del Dantedì di quest’anno. Proprio qui, la mattina del 25 marzo, il Sommo Poeta sarà celebrato con la presentazione del restauro del suo monumento sepolcrale vuoto, opera dello scultore Stefano Ricci. A dar voce a Dante e alla Commedia sarà l’attrice Monica Guerritore che leggerà alcune terzine dal I canto dell’Inferno e dal XXIV canto del Purgatorio. Il monumento di cui si fece promotore il granduca Ferdinando III (1769-1824), venne inaugurato il 24 marzo del 1830 e realizzato grazie a una sottoscrizione pubblica promossa dagli intellettuali e dalla comunità fiorentina che si riconosceva nei valori unitari. Proprio con lo stesso spirito di allora il restauro è nato dalla collaborazione tra istituzioni – il Fondo Edifici di Culto (FEC) del Ministero dell’Interno, il Comune di Firenze, l’Opera di Santa Croce – e dalla mobilitazione di alcuni donatori: Christian e Florence Levett, Dedalus Italia Spa ed El. En. spa che ha messo a disposizione le tecnologie laser necessarie al completamento del restauro. L’intervento ha visto la supervisione della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio della Città metropolitana di Firenze e le Province di Pistoia e Prato

#LeggiDante e #ReadMeDante – Il valore universale della poesia di Dante è da sempre un elemento fondativo dell’identità culturale italiana e della sua affermazione nel mondo. Per celebrare l’attualità e la forza del poema, attraverso il coinvolgimento diretto dei lettori di Dante, le Terzine della Commedia, in un Dantedì tutto incentrato sulla poesia eterna che unisce le nazioni e i popoli, saranno protagoniste anche di una Call to action social promossa dall’Opera di Santa Croce insieme alla Dante Society of America e alla New York University, in collaborazione con Regione Toscana e Comune di Firenze. L’evento si aprirà con un saluto in streaming da piazza Santa Croce a Firenze e dal Dante Park di New York. Chi vorrà, da ogni parte del mondo e in qualsiasi lingua, dal 25 marzo in poi potrà recitare una terzina della Commedia (non più di 33 secondi, il numero è simbolico naturalmente) e postarla – con gli hashtag #LeggiDante e #ReadMeDante.

La Toscana per Dante 

Danteotosco700.it  Un ambiente digitale ideato e realizzato da Fondazione Sistema Toscana in cui confluiscono gli eventi e le principali iniziative che caratterizzano le azioni messe in campo dal sistema regionale. Il sito si caratterizza per il lavoro capillare di una redazione diffusa (comuni e ambiti territoriali) e la piena integrazione con gli ecosistemi digitali della Regione Toscana della promozione turistica (Visit Tuscany) e dello storytelling istituzionale (intoscana). Il sito del progetto “Dante O Tosco” vedrà la presenza degli eventi promossi da enti culturali, associazioni e comuni toscani, le offerte degli operatori commerciali, news, articoli, approfondimenti e video su tutte le iniziative che riguardano le celebrazioni.

App In Toscana con Dante – Promossa nell’ambito del progetto Dante o Tosco della Regione Toscana e realizzata realizzata da Toscana Promozione Turistica, Visit Tuscany, Opera di Santa Croce e dalla società Inception (spin off dell’Università di Ferrara) e in collaborazione con The Dante Society of America e New York University. La App utilizza la riproduzione in 3D del cenotafio di Dante in Santa Croce come porta di ingresso per scoprire Firenze e la Toscana di Dante, individuando una serie di percorsi culturali e turistici che nel nome di Dante propongono una fruizione di qualità delle città d’arte e dei territori facendone riscoprire la vita, le opere e i luoghi. I percorsi proposti dalla App si intrecciano con i brani della Commedia in cui il poeta esiliato evoca i luoghi visitati. L’App In Toscana con Dante, in italiano e inglese, è disponibile gratuitamente da domani sui principali store online e verrà proposta a tutti i visitatori del complesso monumentale di Santa Croce Sono partner istituzionali il Comune di Firenze e il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno.

Documentario Dante Confidential – A 700 anni dalla morte, la figura di Dante Alighieri è un mito per chi anche solo superficialmente conosce la sua opera. Ma quanto sappiamo di lui e qual è la sua attualità? Pensiamo a lui come all’animo fiero ed esiliato che, vestito di rosso, cammina a un metro da terra. Com’era il vero rapporto con Beatrice e con le altre donne della sua vita? E perché il suo capolavoro – la Divina Commedia – continua a parlarci? “Dante Confidential” si propone di analizzare la figura del “sommo poeta” dimostrando la sua attualità, con una narrazione contemporanea che non rinuncia alla profondità storica e critica. Il documentario, realizzato da Toscana Promozione Turistica, è un’indagine coinvolgente e talvolta irriverente sulle tracce di Dante.“Dante Confidential” è presentato da Rai Documentari e prodotto da 3D Produzioni ed andrà in onda nei prossimi mesi in prima serata su una Rete Rai. La narrazione è affidata alla voce di Pierfrancesco Diliberto, più noto come Pif.

Mostra itinerante “Dante 700” di Massimo Sestini – Negli Istituti Italiani di Cultura all’estero. Da Roma e Firenze la mostra viaggia in Europa e riguarderà 4 giornate specifiche: quella a Bruxelles che si è già svolta, poi a Parigi nella sede Unesco nel mese di aprile, Madrid a maggio e Berlino a giugno. L’organizzazion e delle 4 serate evento sono a cura di Toscana Promozione.

Portale Vie di Dante – (progetto interregionale Toscana ed Emilia Romagna). Arricchito di proposte ed offerte turistiche grazie alla call verso le imprese e le adesioni dei Comuni. www.viedidante.it è un ricco parterre di interventi mirati a mercati e target dell’offerta turistica proposta dai territori ma anche, ulteriore novità, dalle imprese turistiche della Toscana. Inoltre “Open Library” di ENIT. Per divulgare a livello nazionale le immagini che andranno ad arricchire le sezioni del sito, suddivise per temi, saranno visibili e disponibili anche su Open Library ovvero la prima fototeca nazionale in Creative Commons, ideata da Enit che ha come obiettivo la creazione di un repository di immagini a disposizione di enti, operatori e stakeholders del turismo italiano.

Tracciato Google Trekker Toscana/Emilia Romagna – Promozione dei percorsi turistici, sui temi naturalistici e ambientali, cicloturistici e culturali sotto il segno della sostenibilità, realizzato nell’ambito del progetto interregionale “Le Vie di Dante”. Il percorso sarà coperto da Firenze a Ravenna con punto d’incontro a Marradi, su un’assegnazione di 70 Km per il tracciato toscano. Mappare un percorso significa quindi renderlo disponibile al pubblico, che può non solo navigarlo in autonomia, con le istruzioni fornite in qualsiasi lingua, ma anche ammirarlo tramite lo Street View.

Wikipedro per Dante700 – In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, Giovanisì il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, promuove l’iniziativa su Instagram “Non sei mai stato con Dante se” in collaborazione con Wikipedro (Pietro Resta), Creator di video divulgativi sull’Arte e la Storia, con complessivamente più di 300.000 follower tra Facebook, Instagram e Youtube. L’obiettivo è parlare ai giovani toscani del poeta immortale che ha unito l’Italia, con un linguaggio e uno strumento (instagram) che sia efficace e coinvolgente.  A partire dal 26 marzo, per una settimana, Wikipedro farà 7 tappe fiorentine legate alla vita del poeta, raccontandole attraverso storie, reel e foto sul profilo instagram di Giovanisì (@giovanisi.it).

Dante Rock – Un progetto di Arezzo Wave sostenuto dalla Regione Toscana
Attraverso un bando già attivo e in scadenza il 25 aprile il progetto Dante Rock coinvolgerà musicisti di ogni regione d’Italia nella realizzazione di brani che abbiano chiari riferimenti ai canti della Divina Commedia. La Regione Toscana sostiene il progetto curato e lanciato dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, che prevede anche il premio “Dante O Tosco”. In occasione di un evento live il premio sarà consegnato dal Presidente della Regione alla band che avrà saputo evocare nel modo più creativo la poetica della Commedia.

Contemporaneamente Le parole Dante – La Regione Toscana, l’associazione culturale La Nottola di Minerva e Giunti Editore presentano una rassegna che vuole rendere omaggio a Dante in chiave contemporanea. Si tratta di una maratona poetica che prevede due tappe importanti, il 25 marzo presso la Casa di Dante e il Complesso monumentale di Santa Croce a Firenze e il 13 settembre presso il Castello di Poppi, per poi proseguire auspicabilmente a ottobre al Salone Internazionale del Libro di Torino e al Museo Pecci di Prato, con il coinvolgimento delle scuole. I primi contributi saranno presentati il 25 marzo.

Tanti i progetti teatrali in programma per l’estate. Tra questi:

Simone Cristicchi – Paradiso, dalle tenebre alla luce – A partire dalla cantica dantesca, Simone Cristicchi scrive e interpreta “Paradiso”, opera teatrale per voce e orchestra sinfonica, racconto di un viaggio interiore dall’oscurità alla luce, attraverso le voci potenti dei mistici di ogni tempo.
Lo spettacolo rappresenterà il momento più importante della 75^ edizione della Festa del Teatro di San Miniato ed è una co-produzione fra Elsinor, la Fondazione Istituto Dramma Popolare di S. Miniato, Accademia Perduta e Arca Azzurra, con la partecipazione di 22 elementi dell’Orchestra OIDA di Arezzo.

Dante poeta eterno (14 settembre 2021-10 gennaio 2022 Complesso monumentale Santa Croce) – Progetto culturale di Felice Limosani, promosso da Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, Comune di Firenze, Opera di Santa Croce. La vita del Sommo Poeta viene qui raccontata con le incisioni dell’illustratore francese Gustave Doré, rese disponibili dalla Collezione Provata/Archivi Alinari con la direzione scientifica di Enrico Malato e con il supporto del Centro Pio Rajna- centro di studi danteschi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica.Felice Limosani implementa le modalità che tramandano e diffondono la conoscenza attraverso forme e linguaggi aggiornati mediante arte e tecnologia, per una maggiore condivisione sociale e democratizzazione della cultura..

Compagnia Lombardi-Tiezzi – Commedia Divina – Il progetto prevede una nuova elaborazione scenica del poema sulla base delle tre drammaturgie che Federico Tiezzi chiese tra il 1989 e il 1991 a Edoardo Sanguineti (Inferno), Mario Luzi (Purgatorio) e Giovanni Giudici (Paradiso) allo scopo di enuclearne l’implicita teatralità. Lo spettacolo che nasce dalla consolidata collaborazione tra Associazione Teatrale Pistoiese e Compagnia Tiezzi a cui si sono associati Fondazione Teatro Metastasio di Prato, Fondazione Campania Festival e Teatro di Napoli, debutterà all’inizio dell’estate 2021 a Napoli, dopodiché sarà rappresentato a Firenze in Santa Croce.

Compagnia Krypton – Il corpo esiliato, lo spirito che ritorna (13-14 settembre 2021) – Il progetto del regista e scenografo Giancarlo Cauteruccio intende tessere idealmente un dialogo tra Firenze e Ravenna nella notte fra il 13 e il 14 settembre 2021, inaugurando in Piazza Santa Croce, luogo simbolico nella storia del Sommo Poeta, la ricostruzione del tempietto ravennate dove riposano le spoglie mortali di Dante. Si tratta di una ricostruzione scenografica in scala 1:1, che rispetta tutte le caratteristiche architettoniche della cappella funeraria neoclassica, progettata a Ravenna dall’architetto Camillo Morigia tra il 1780 e il 1781 per volontà del Cardinale Luigi Valenti.

Comune di San Godenzo – Dante e Uffizi Diffusi (12 giugno 2021 e altre date da definire) – Il programma del Comune di San Godenzo prevede l’esposizione del ritratto di Dante Alighieri realizzato da Andrea del Castagno, nel piccolo museo virtuale dedicato al pittore nella frazione di Castagno d’Andrea.
Il 12 giugno è in programma una giornata dantesca presso la cascata dell’Acquacheta in collaborazione con il comune emiliano-romagnolo di Portico e San Benedetto ed ancora una collaborazione con l’associazione City Art per un’iniziativa di “Percorsi d’arte nel Falterona”.
Altre iniziative unitamente alla ormai consueta rievocazione storica del “Dante Ghibellino”, giunta alla 30^ edizione, completeranno le celebrazioni.

Compagnia Arca Azzurra con Accademia Mutamenti, Compagnia Lombardi-Tiezzi, I Sacchi di Sabbia – Attraversamenti Danteschi- nuove geografie per un nuovo Umanesimo

Associazione Culturale Culter – Lecturae Dantis – Culter propone un ciclo di letture itineranti in Toscana della Divina Commedia ispirate all’azione scenica interpretata da Carmelo Bene il 31 Luglio del 1981 per commemorare l’anniversario della Strage della Stazione di Bologna.

 

 

celebrazioni in Toscana, Dantedì, giani, restauro del Cenotafio, Santa Croce


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080