Firenze: truffe con lo specchietto. Tre denunce in tre giorni

FIRENZE – La triffe con lo specchietto è vecchia, ma c’è chi ancora la mette in atto. Funziona che uno si dichiara danneggiato da un’auto e chiede un risarcimento sul posto, evitando naturalmente di fare ricorso all’assicurazione. Così tre persone sono state denunciate nei giorni scorsi a Firenze e provincia dai carabinieri per aver raggirato automobilisti, in tre distinti episodi, con la cosiddetta truffa dello specchietto: simulando, appunto, un incidente e chiedendo di essere risarciti.

Il primo episodio il 24 marzo scorso in via Cave di Monteripaldi ai danni di un 75enne, convinto a consegnare a un uomo, poi individuato dai carabinieri, 450 euro in contanti. Il 26 marzo un episodio analogo, interrotto da un carabiniere libero dal servizio, si è verificato a Scandicci in via Pisana. L’autore del raggiro anche in questo caso è stato denunciato. Un’altra truffa dello stesso tipo è stata messa a segno il 25 marzo in via Pistoiese. L’autore è stato individuato e denunciato per truffa e danneggiamento.

Firenze, tre denunce, truffe con lo specchietto


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080