Un sito dice se sei stato hackerato

Attacco hacker: rubati 533 milioni di dati di utenti di Facebook, come controllare

ROMA – Massiccio attacco hacker. Un gruppo di hacker è riuscito a forzare, l’accesso a una banca dati che raccoglie informazioni di 533 milioni di dati personali di utenti di Facebook. Lo rivela Business Insider. Gli hacker sono stati in grado di mettere le mani su numeri di telefono, nomi completi, dati sulla posizione, indirizzi e-mail e altre informazioni personali. Questi dati possono essere utilizzati in modo improprio per commettere frodi, avvertono gli esperti. I dati rubati includevano i dettagli di contatto di oltre 533 milioni di utenti Facebook in 106 paesi, di cui 32 milioni negli Stati Uniti, 11 milioni nel Regno Unito e 6 milioni in India, scrive Business Insider. Facebook deve ancora reagire, scrive Business Insider. Il tweet qui sotto che informa sulla fuga di notizie suggerisce che sono trapelati anche i dati di 35.677,323 milioni di italiani. I dati rubati sono quelli relativi alle informazioni sul profilo dei cittadini, comprese quelle sui loro bambini che si potrebbero sfruttare per furti di identità e altre violazioni. L’autenticità dell’archivio non è  confermata dalle autorità di Roma.

Al momento, si può verificare solamente se la propria mail rientri tra l’ingente mole di stringhe di dati che hanno riguardato, appunto, un colossale Facebook Data Breach che – secondo la compagnia di Mark Zuckerberg – è stato già individuato e risolto nel 2019, ma di cui oggi si documentano le proporzioni. Perché la fuga di dati per oltre 553 milioni di utenti di Facebook nel mondo riguarda una serie impressionante di informazioni riservate, che vanno dal proprio indirizzo mail – appunto – sino al numero di telefono che, a quanto pare, risulta essere il dato sicuramente più appetibile e anche quello maggiormente d’impatto sulla fuga di notizie. C’è anche un modo, ora, per verificare se i tuoi indirizzi mail sono finiti all’interno del grande elenco di dati trafugati: lo ha messo al servizio del pianeta il giornalista esperto in cyber security Troy Hunt, grazie al suo portale Have i been pwned: qui basta inserire nella barra di ricerca il proprio indirizzo mail e ti verrà restituita la risposta su quale fuga di dati abbia interessato il tuo indirizzo mail. Vi consigliamo vivamente di fare questo test, dal momento che uno dei Paesi maggiormente colpiti dal data breach di Facebook (con ben 35,6 milioni di utenti interessati) è stata proprio l’Italia.

.

email, facebook, hacker


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080