Mozione di Marco Stella (Forza Italia)

Luana D’Orazio morta sul lavoro: la Regione attivi il fondo di solidarietà

Luana D’Orazio, morta a 22 anni in un’azaienda tessile di Montemurlo  (Foto dal suo profilo Instagram)

FIRENZE – «La Regione Toscana conceda subito i contributi previsti dalla legge regionale n. 57 alla famuilia della giovane Luana D’Orazio, morta sul lavoro in un’orditura di Montemurlo. La legge 57 del 27/10/2008 istituisce il Fondo di solidarietà per le famiglie delle vittime di incidenti mortali sul luogo di lavoro, e nel caso di Luana d’Orazio questa necessità si rende ancora più manifesta, per la giovane età della vittima, che lascia un figlio di cinque anni. Chiediamo alla Regione di attivarsi subito per lo sblocco immediato dei fondi».

La richiesta è contenuta in una mozione del capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella. «Il contributo previsto dalla legge 57 – ricorda Stella – non risponde a finalità di carattere risarcitorio, ma esprime una manifestazione di solidarietà da parte della comunità regionale verso le famiglie colpite dall’evento luttuoso, quale sostegno per le più immediate necessità, anche quelle di una adeguata assistenza legale». Nella mozione, Stella chiede che anche la Regione Toscana promuova iniziative informative «atte a sensibilizzare sulla tematica della sicurezza nei luoghi di lavoro e favorisca l’adozione di nuove tecnologie per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro e nelle imprese della Toscana».

bambino di 5 anni, Luana D'Orazio, Operaia morta


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080