Semifinale di Champions

Champions: Manchester City in finale. Battuto il Ps: 2-0. L’impresa di Pep Guardiola

MANCHESTER – Ce l’ha fatta! Il Manchester City elimina il Psg, battuto per 2-0, e approda, per la prima volta nei suoi 127 anni di storia, alla finale di Champions. Un’impresa che gli era sempre sfuggita: negli ultimi anni aveva vissuto eliminazioni ai quarti di finale. Ora acquisito il diritto di giocare, sabato 29 maggio, a Istanbul, contro la vincente fra Real Madrid e Chelsea.

E’ una conquista, questa finale, merito della squadra, che in questa stagione in Europa ha vinto tutte le gare giocate nella fase ad eliminazione diretta, ma anche del suo allenatore Pep Guardiola, che dopo aver vinto due volte alla guida del Barcellona, torna in finale dieci anni dopo l’ultimo volta, e tenta il tris. E lo fa ancora una volta nel segno del bel gioco, e di un calcio totale in cui tutti pressano e si aiutano e che, in questo City, non prevede nella formazione iniziale attaccanti di ruolo ma è terribilmente efficace.

L’eroe di giornata si chiama Mahrez, autore di una doppietta, ma anche De Bruyne e il ‘millennial’ Foden hanno dato un notevole contributo. Il Psg, oggi privo di Mbappé per i problemi a un polpaccio dell’asso francese, ha potuto contare su un Neymar che si è dato da fare ma non è sembrato al top, mentre Verratti e Marquinos sono stati i migliori, ma non è bastato.

Champions, finale, Manchester City, Pep Guardiola, Psg


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080