Da venerdì 11 giugno a sabato 25 settembre

«La Rinascita inizia dalla bellezza» a Barberino (Firenze) e in altri spazi del Mugello

«il malato immaginario» di Catalyst

FIRENZE – La Rinascita inizia dalla bellezza 2.0 sigla la seconda edizione della ricca stagione estiva organizzata da Catalyst | Teatro Corsini in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Barberino di Mugello: un festival diffuso che da venerdì 11 giugno a sabato 25 settembre propone oltre cinquanta eventi tra prosa, teatro per ragazzi, musica, circo, e con due sezioni dedicate all’arte del racconto e alla nuova drammaturgia; Moni Ovadia, Piergiorgio Odifreddi, Andrea Pennacchi, Giulio Casale, Riccardo Rombi, Ginevra di Marco, Alessandro Benvenuti, Riccardo Tesi, Monica Bauco, Anna Meacci, Katia Beni e tantissimi altri ospiti, alla scoperta dei luoghi più suggestivi del Mugello (Firenze).

Otto differenti luoghi, spazi unici ed esclusivi del territorio di Barberino di Mugello, tra le sue bellezze naturali e artistiche: le sponde del Lago di Bilancino con l’area eventi Andolaccio, lo Spazio Civico Vespucci, il Teatro Comunale Corsini, la piazza della Chiesa di Cavallina, i Giardini di Badia, i Giardini di Galliano, la piazza Cavour nel cuore storico della città e il Castello di Barberino, un altro gioiello ancora poco conosciuto. Una rassegna in continua evoluzione, che verrà arricchita anche dalle proposte di musica e teatro delle compagnie e delle associazioni del territorio.

PROSA. Il primo appuntamento del festival porta la firma di Catalyst e del regista Riccardo Rombi, con il debutto di una nuova produzione, un’originale versione del classico di Molière Il Malato immaginario che sarà in scena al Teatro Corsini dall’11 al 15 giugno. Un testo che, se nel XVII secolo trovava la sua ragion d’essere nell’accesa critica sociale all’ignoranza e alla scienza intesa come religione, oggi, in questo delicato momento storico, si fa ancora più attuale. A luglio gli eventi di prosa si spostano nella valle del Mugello, sulle sponde del Lago di Bilancino, nell’Area Andolaccio: giovedì 1 luglio, in anteprima nazionale, Piergiorgio Odifreddi e Marta Dalla Via con Meraviglie nel paese di Alice, una riscrittura fatta di humor scientifico e logica fantastica, dove teatro e matematica diventeranno un gioco per scoprire che le strutture numeriche e linguistiche sono l’anima dell’opera di Carroll. Venerdì 16 luglio Alessandro Benvenuti con il monologo Panico ma rosa, 59 giorni di lockdown e l’isolamento obbligatorio di un attore privato del suo palcoscenico raccontati con disarmante sincerità, fra sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e tanto humor. Giovedì 22 luglio Katia Beni in un recital tra improvvisazione e sketch di repertorio, una sintesi dirompente della produzione dell’artista toscana. Giovedì 5 agosto Carta bianca a Moni Ovadia. Con un monologo ispirato alla sua vastissima produzione teatrale, Moni Ovadia, uno dei più prestigiosi uomini di cultura della scena italiana, regala al pubblico riflessioni e letture, ponendo un forte accento su temi a lui cari come la pace e i diritti dell’uomo. Il Castello di Barberino, il più antico maniero toscano posizionato a nord di Firenze a dominare l’alta valle della Sieve, ospita sabato 17 luglio un particolarissimo allestimento curato da Anna Meacci con Quel che resta di Shakespeare. La prosa torna a settembre con un carnet di molte date. Venerdì 3 settembre al Castello di Barberino per un viaggio nella fantascienza con Catalyst in Millennium, la nuova mise en espace a cura di Riccardo Rombi. Sabato 4 settembre, nei Giardini di Galliano, lo spettacolo comico tra mambo e merengue Anita. Giocolerie da bagno con la cabarettista Anna Marcato che coinvolgerà gli spettatori in un inedito musical da bagno, in cui non mancheranno monologhi, danze, canti e ovviamente le risate. Lunedì 20 settembre al Teatro Corsini con Chille de la balanza. Sabato 25 settembre approda sul palco del teatro il Pojana, il celebre personaggio/imprenditore inventato da Andrea Pennacchi e portato alle luci della ribalta a Propaganda Live, la trasmissione diretta da Zoro su La7. Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.

MUSICA. I primi tre grandi eventi del Festival sono ospiti dell’Area Andolaccio del Lago di Bilancino: domenica 20 giugno, ore 19, Riccardo Tesi e Maurizio Geri con Sopra i tetti di Firenze. Omaggio a Caterina Bueno rileggono in maniera personale alcune delle pagine più importanti del repertorio della cantante toscana, dando una nuova veste a canzoni che hanno ancora molto da dire. Giovedì 24 giugno, ore 21.00, Donne Guerriere vede in scena Ginevra di Marco e Gaia Nanni, con Francesco Magnelli e Andrea Salvadori e la regia di Gianfranco Pedullà. Uno spettacolo di teatro/canzone per rendere omaggio a tutte quelle donne che con il loro canto e le loro scelte sono diventate pagine autentiche della memoria storica e culturale. Venerdì 23 luglio, ore 21.00, Giulio Casale con Lettere da lontano, una rivisitazione di brani suoi e degli Estra, tributi ad artisti che sono stati parte del suo percorso formativo, canzoni e letture di autori diversi (tra gli altri Hemingway, Brodskij, Pasolini) per una performance unica nel suo genere, tutta da ascoltare. Ancora tanta musica negli appuntamenti, tutti alle ore 21, nella piazza della Chiesa di Cavallina: domenica 4 luglio Monica Bauco e Nicola Pecci in Amore? Forse col tempo conoscendoci peggio, un ironico e ilare recital/spettacolo sui rapporti fra uomo e donna, con storie, racconti, canzoni e piccoli monologhi esilaranti. Domenica 1 agosto Onehand Jack di Stefano Benni con Rosario Campisi e Elena Talenti, un viaggio poetico e musicale, dove il racconto onirico e stralunato di Benni si fonde a brani di grandi signore del blues e del jazz, da Etta James a Billy Holiday, da Nina Simone a Ella Fitzgerald. Domenica 8 agosto il concerto di Note Noire Quartet, pagine di jazz contemporaneo su composizioni orginali. Domenica 29 agosto Omaggio a Piazzolla con Ciro Masella e Gabriele Savarese le immortali note di uno dei compositori e bandoneonisti più amati della scena musicale del XX secolo, in occasione del Centesimo anniversario della nascita. Altro evento del festival, giovedì 12 agosto ore 21.00 al Castello di Barberino, con Re-Edith, il singolare omaggio a Edith Piaf di Anna Granata, apprezzata folk singer della scena musicale italiana paragonata dalla critica a Bjork e Laurie Anderson, in un concerto in chiave elettroacustica. Una sintesi poetica con brani originali che nasce dalla lettura di una raccolta di lettere scritte dalla indimenticabile cantautrice francese ad un suo segreto amante.

 CIRCO. Il festival dedica uno spazio importante all’arte del trasformismo e al magico mondo gioioso del circo con tanti appuntamenti tout public. Da giovedì 24 a domenica 27 giugno, ore 17.00 e ore 18.30, il Lago di Bilancino ospita la mini rassegna “Appesi a un filo…” 4 intensi giorni di spettacoli e laboratori con Clown Giulivo, Il mago delle Bolle, Daniele Giangreco, Clown Demenzio, All circus. Un grande evento internazionale è atteso mercoledì 14 luglio in Piazza Cavour con Le Divan del Circo Toamême. Storica scuola di arti performative di Friburgo che da 25 anni accoglie intorno alle arti circensi bambini, giovani e adulti di ogni provenienza e condizione, il nuovo lavoro approda a Barberino durante la sua tournée internazionale. Su una scena mobile allestita dal gruppo di giovani artisti, lo spettacolo mescola differenti discipline per un’esibizione nello spirito del Nouveau Cirque che unisce poesia, tecniche circensi, musica dal vivo. A luglio e agosto l’arte circense continua ad animare i vari spazi del festival con altri spettacoli, tutti alle ore 21.00. Mercoledì 7 luglio nei Giardini di Galliano Animazione/Circo con Alessandro Angeloni. Giovedì 8 luglio, Lago di Bilancino, la compagnia Nando e Maila con Sonata per tubi, originale spettacolo di circo contemporaneo tra canti, danze e prove circensi. Mercoledì 21 luglio ai Giardini di Badia Super!Super!Super! di e con Andrea Vanni, rocambolesco anti eroe alle prese con stantuffi per saltare più in alto, oggetti rotanti volanti antigravità e improbabili esercizi acrobatici. Doppio spettacolo mercoledì 28 luglio, ai Giardini di Badia, alle ore 19.00 Marco e Manola con i giocololieri-clown I fratelli senza cervello e alle ore 21.00 gags esilaranti e trucchi sorprendenti con Incomica di Eccentrici Dadarò. Venerdì 6 agosto, nei Giardini di Galliano, la comica euforia della Compagnia Beghere con Rendez-vous! tra musiche incalzanti e virtuosismi circensi, piatti che volano e mille magie. Venerdì 27 agosto al Lago di Bilancino con la comicità eccentrica di Giulivo Splash.

 TEATRO RAGAZZI. Giovedì 17 giugno, nei Giardini di Galliano, fra teatro e musica le Fiabe Jazz (I vestiti nuovi dell’imperatore) del Teatro Popolare d’Arte. Nello Spazio Civico Vespucci: martedì 29 giugno il poetico racconto musicale Il respiro del vento di Cada Die Teatro. Sabato 24 luglio, lo spettacolo dolce e divertente Il brutto anatroccolo di Nata Teatro, ispirato alla fiaba di Andersen. Giovedì 2 settembre Trame su misura di Giallomare Minimal Teatro. Sempre a settembre, per il Festival teatro ragazzi arriva “Piccoli incanti”, rassegna di teatro per le nuove generazioni, con altri nuovi appuntamenti da non perdere che vedrà al Corsini e negli altri luoghi del Festival i nuovi lavori della Compagnia Catalyst e le nuove produzioni di compagnie nazionali che Catalyst ha sostenuto nell’ultimo anno con il progetto di Residenze Artistiche della Regione Toscana e del Mic. Questi gli appuntamenti: Mercoledì 8 settembre al Teatro Corsini Catalyst con Il Re Serpente. Giovedì 9 settembre nella piazza della Chiesa di Cavallina Kanu della Compagnia Piccoli Idilli. Venerdì 10 settembre doppio appuntamento: al Lago di Bilancino con INTI. Storie d’amore e di alberi e al Teatro Corsini con Catalyst in Casa Romantika. Al Teatro Corsini: sabato 11 settembre la compagnia Anima Scenica Teatri per Ulisse senza terra  e domenica 12 settembre una delle prime date nazionali del nuovo lavoro di Pem a firma Rita Pelusio con il TrioTrioche protagonista di Papageno Papagena.

PICCOLO FESTIVAL DEL RACCONTO. Un appuntamento mensile (domenica 11 luglio, venerdì 30 e sabato 31 luglio, venerdì 17 e sabato 18 settembre) è quello che caratterizza il primo nucleo di festival del racconto, ideato assieme ad Anna Meacci e Anna Castaldo e gli attori del laboratorio Dimenticanza,  Dimenticanza è una vera e propria officina del racconto, un progetto di ricerca,  scrittura e messa in scena drammaturgica. Tra le produzioni del progetto verranno realizzate: DoNnA di e con Lara Gallo, Diario Mediterraneo di e con Marco Malevolti,  Come nei film di e con Angelo Castaldo e Personae: Socrates “Ma il Che gioca nel Brasile?” di e con Anna Meacci. Narrazione per adulti ma anche per ragazzi, assieme alle storie di Elisabetta Salvadori e della compagnia Intrecci Teatrali con La Fabbrica dei baci, spettacolo finalista di In Box verde 2020 (30 e 31 luglio). All’interno della rassegna una vera curiosità è la riproposizione di “J ovvero di nuovo sulla terra dopo 2000 anni” , dello scrittore e giornalista Massimiliano Miniati, a venti anni dal suo debutto, una piece comica divertente e surreale (sabato 18 settembre).

 FESTIVAL NUOVA DRAMMATURGIA. Spazio anche alle nuove proposte, per offrire uno sguardo sulla nuova drammaturgia nazionale, per una sezione della rassegna dedicata. Venerdì 9 luglio al Teatro Corsini Sala 18 di O.c.r.a. Officine Creative Resistenza Artistica, con Giorgia Calandrini e le musiche originali di Martino Lega e Michele Mazzocchi. Sabato 10 luglio, allo Spazio Civico Vespucci, Daf Teatro con STAY HUNGRY indagine di un affamato di e con Angelo Campolo. Spettacolo vincitore In Box 2020, Angelo Campolo porta in scena un racconto autobiografico, un punto di vista inedito per guardare il fenomeno della migrazione, attraverso le avventure di un piccolo grande progetto in una città di sbarchi come Messina. Da venerdì 20 a domenica 22 agosto, inoltre presso Spazio Civico Vespucci, verranno ospitati tre lavori selezionati grazie ad una call selezione tre spettacoli. La selezione è rivolta a spettacoli di prosa che rientrino nella categoria della nuova drammaturgia, ed è previsto un cachet da 600 a 800 euro (in base al numero degli artisti coinvolti) oltre a un rimborso spese per i costi d’ospitalità (vitto e alloggio). Info su www.catalyst.it/rassegne/

Biglietti (in vendita presso la biglietteria del Teatro Corsini e sul Circuito Box Office Toscana e Ticketone | ticketone.it)

Spettacoli Lago di Bilancino: Intero 15 euro (Ridotto  Coop 12 euro, ridotto Estate Card 10 euro, studenti 8 euro)

Altri spettacoli: Intero 8 euro (Ridotto Estate Card 5 euro, Gratuito per under 12)

Spettacoli di circo Giardini di Badia, Giardini di Galliano, Piazza Cavour. Spettacoli al Castello di Barberino: Ingresso gratuito.

ESTATE CARD – Card non nominativa a scalare di 50 euro utilizzabile per tutta l’estate sia singolarmente che in gruppo. I prezzi dei biglietti con la card saranno di 10 euro per gli eventi sul Lago e di 5 euro per gli altri eventi a pagamento.

Prenotazioni obbligatorie. Per tutti gli spettacoli, sia a pagamento che gratuiti, è obbligatoria la prenotazione ai numeri 055 841237 | 055 331449

In caso di pioggia gli spettacoli si terranno, ove sia tecnicamente possibile, al chiuso presso il Teatro Corsini

Per aggiornamenti  e approfondimenti sul programma www.catalyst.it

barberino di mugello, Catalyst, danza, estate 2021, La Rinascita inizia dalla bellezza 2.0, Lago di Bilancino, letteratura, Musica, Teatro, Teatro Corsini

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080