Emergenza Fi-Pi-Li: i sindaci scrivono al Ministero delle infrastrutture e a Giani

FIRENZE – La Firenze-Pisa-Livorno rappresenta un dramma quotidiano per tutti coloro che si muovono in questo spazio di Toscana. I sindaci dei Comuni dell’area Empolese Valdelsa hanno scritto una lettera aperta al Ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, e al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, affinché siano poste come prioritarie in agenda la realizzazione della terza corsia della superstrada Firenze-Pisa-Livorno e la costruzione della bretella
Signa-Prato, snodo che sarà fondamentale per snellire il traffico tra Firenze e Prato.
«Dai due progetti – spiega il sindaco di Castelfiorentino, Alessio Falorni, presidente dell’Unione comunale Empolese – dipende sia il futuro del nostro
tessuto economico e produttivo sia la qualità della vita dei nostri cittadini, che quotidianamente devono sopportare enormi disagi. Crediamo che come sindaci dobbiamo far sentire la nostra voce, affinché vengano destinati investimenti adeguati al potenziamento della rete viaria grazie alle risorse che arriveranno dal Next Generation Eu, dal React Eu e da risorse nazionali. Non possiamo perdere questa opportunità».
Falorni è primo firmatario del documento assieme ad altri sindaci delle province di Firenze, Prato, Pistoia e Pisa, zone in cui sono presenti distretti produttivi del conciario e della moda.

fipili, giani, lettera dei sindaci, Mkinistero delle infrastrutture, regione toscana, strada nel dramma


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080