83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino: Mehta dirige la Nona di Beethoven in Cavea a Firenze e in Piazza Aranci a Massa

Piazza Aranci a Massa, dove il 3 luglio ci sarà il concerto del Maggio

FIRENZE – Per l’83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino Zubin Mehta dirige la Nona Sinfonia in re min. op 125 di Ludwig van Beethoven in due concerti: venerdì 2 luglio 2021 alle 21 nella Cavea, spazio all’aperto sul tetto del Teatro del Maggio a Firenze, e sabato 3 luglio 2021 alle 21.30 in piazza degli Aranci, ovvero nella piazza principale  di Massa.

Si aggiungono quindi al cartellone del Festival del Maggio due serate, una fiorentina e una in trasferta, col patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Massa-Carrara. I solisti impegnati con l’Orchestra del Maggio e il Coro diretto da Lorenzo Fratini, in entrambe le esecuzioni, saranno il soprano Mandy Fredrich, il mezzosoprano Marie-Claude Chappuis, il tenore Maximilian Schmitt e il basso Markus Werba.

Il maestro Mehta torna ad affrontare una composizione a lui molto cara e affine per il suo significato intrinseco che culmina nell’apoteosi di una visione universale di fratellanza, libertà, solidarietà con l’Inno alla gioia, il cui testo e il cui spartito sinfonico, nel 2001, sono stati dichiarati dall’Unesco “Memoria del mondo”. L’importanza della trasferta a Massa è sottolineata dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, che sarà presente al concerto e che nota come abbiamo un «Maggio Musicale diffuso», che dopo aver già omaggiato negli anni scorsi Pistoia, Siena, Grosseto, Livorno con opere e concerti, ora porta a Massa bellezza, arte e cultura dopo la lunga pausa imposta dal Covid.

Sabato 3 luglio alle ore 21.30, in piazza Aranci dove sarà allestito l’imponente palco, sono attesi quasi un migliaio di spettatori per una delle manifestazioni principali organizzate dal comune di Massa, ma il Maggio non si fermerà qui: sono previste nuove trasferte regionali con concerti sinfonici a Grosseto (forse all’inizio di settembre), Arezzo (forse il 24 novembre), a Lucca (verso fine anno), Viareggio; previsto anche un ritorno a Massa, dove, dopo quasi quattro anni di chiusura, è stato ristrutturato il Teatro Guglielmi e dalla prossima stagione potrà tornare a ospitare spettacoli. Con Livorno il Sovrintendente ha parlato della coproduzione di un’opera, coinvolgendo anche l’Accademia del Maggio e per Pistoia ci sarebbe in programma un Requiem. D’altronde coprodurre e unire le forze è utile a tenere alto il livello qualitativo e a differenziare l’offerta.

Per informazioni sul concerto del 3 luglio a Massa (che dovrebbe essere esaurito):  0585 490576 – 0585 490213, eventi@comune.massa.ms.it

Per il concerto del 2 luglio in Cavea a Firenze (Piazza Vittorio Gui), una buona notizia: la zona bianca ha portato un ampliamento della capienza e così il concerto, che era esaurito, non dovrebbe esserlo più e dovrebbero essere messi in vendita a brevissimo altri biglietti. Info sul sito del Maggio

83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Ludwig van Beethoven, massa, Nona Sinfonia di Beethoven, zubin mehta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080