Garante nazionale protesta per l’eccessiva esposizione mediatica degli agenti carcerari sotto inchiesta

ANSA/MATTEO CORNER

ROMA – Il Garante nazionale delle persone private della liberta’ ritiene inaccettabile l’esposizione cui sono state sottoposte le persone sotto indagine per le presunte violenze nell’Istituto di Santa Maria Capua Vetere, con la pubblicazione in prima pagina delle fotografie di decine di loro all’indomani della disposizione delle misure cautelari. Una esibizione che nulla aggiunge all’informazione sull’indagine in corso e che rischia di esacerbare il clima negli Istituti, alimentando tensioni emettendo oltretutto a rischio di ritorsione coloro che operano quotidianamente in carcere. Il Garante nazionale segue con attenzione l’indagine sin dai suoi primi sviluppi, nella convinzione della necessita’ di perseguire chi offende con i propri comportamenti la divisa che indossa. Ed e’ certo che i media sapranno raccontare la vicenda, offrendo una informazione completa e rispettosa di tutti, anche di chi e’ oggetto di indagine da parte delle Procure.

carcere, garante, protesta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080