Papa Francesco ricoverato al Gemelli per intervento chirurgico

Papa Francesco  ANSA/FABIO FRUSTACI

ROMA – Questo pomeriggio, 4 luglio 2021, Papa Francesco si è recato presso il Policlinico Agostino Gemelli di Roma dove verrà sottoposto ad un intervento chirurgico, a quanto pare programmato, per una stenosi diverticolare sintomatica del colon. Erano da poco passate le 15.00 quando l’auto di Papa Francesco, come di consueto, senza particolari segni di riconoscimento, ha lasciato il Pontefice all’ingresso della struttura ospedaliera del Gemelli. Con lui solo un ridottissimo seguito: soltanto l’autista e uno stretto collaboratore di Francesco. In quel momento, nessuno dei normali degenti del Gemelli si è accorto di qualcosa di particolare che stesse accadendo. Nessuno neanche della gran parte del personale del policlinico universitario – se non i medici direttamente coinvolti – era a conoscenza dell’intervento chirurgico cui doveva essere sottoposto il Papa.

Per la degenza al Gemelli, dove si sottopone a un intervento chirurgico programmato per una stenosi diverticolare sintomatica del colon, Papa Francesco è stato sistemato al decimo piano del Policlinico universitario, negli stessi locali che in passato hanno già ospitato i ricoveri papali, come quelli di Giovanni Paolo II. Lo confermano fonti dell’ospedale. La stenosi diverticolare sintomatica del colon è il risultato di una serie di infezioni successive, un intervento delicato, secondo gli esperti, che si fa solo in caso di reale necessità, soprattutto fra gli anziani. La stenosi per la quale Papa Francesco è stato ricoverato per un intervento programmato al Gemelli, è solo una delle complicanze dei diverticoli che sono benigni e frequentissimi con il crescere dell’eta’: 50% fra i 50enni, 70% fra i 70enni e cosi’ via.

I diverticoli possono definirsi erniazioni a forma di piccoli sacchi che interessano la mucosa e la sottomucosa della parete dell’intestino e che si localizzano più frequentemente nel colon sinistro ed in particolare nel colon sigmoideo, spiega il sito della Siccr (la societa’ italiana della chirurgia colo-rettale). Il numero dei diverticoli può variare a seconda dei casi da pochi sino a centinaia ma è bene precisare che la loro presenza, indipendentemente dal numero, non comporta necessariamente l’insorgenza della malattia diverticolare, intesa come complicanza della diverticolosi e che si manifesta con sintomi abbastanza specifici. Si è osservato per prima cosa che la diverticolosi del colon viene segnalata maggiormente nei paesi occidentali e che colpisce in prevalenza i soggetti anziani. In dettaglio, si è dimostrato che la malattia è ugualmente distribuita in entrambi i sessi

francesco, Gemelli, Intervento programmato, papa, Stenosi diverticolare del colon

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080