Eriksen torna a Milano, visita ad Appiano Gentile

 Eriksen 

MILANO – Christian Eriksen è tornato a Milano e lo ha fatto sorprendendo tutti. Nessuno all’Inter, infatti, sapeva delle intenzioni del centrocampista, che ha comunicato il suo arrivo solo una volta sbarcato in Italia per evitare l’assalto di giornalisti e fotografi in aeroporto.

Eriksen, che lo scorso 12 giugno all’Europeo aveva subìto un arresto cardiaco durante Danimarca-Finlandia, è arrivato in mattinata, e si è subito incontrato con l’amministratore delegato Beppe Marotta per un breve saluto e per programmare quanto dovrà fare nei prossimi giorni.

Il primo passaggio sarà ad Appiano Gentile, dove lo staff medico interista lo aspetta per discutere con lui degli esami cardiologici che intendono eseguire, probabilmente presso la clinica Humanitas di Rozzano (ma non si escludono anche altre strutture specializzate per tutelare la privacy del calciatore). Esami specifici che dovrebbero essere completati nel giro di un paio di giorni, e che avranno come scopo principale quello di stabilire se sarà possibile rimuovere o meno il defibrillatore interno impiantato lo scorso 18 giugno a Copenhagen.

Solo in caso di rimozione, infatti, Eriksen potrà tornare a giocare a calcio in Italia, dove la legge vieta espressamente la possibilità di praticare sport di contatto con un defibrillatore addosso. Ad Appiano il centrocampista avrà anche la possibilità di incontrare il nuovo allenatore Inzaghi e i compagni di squadra, che nei giorni del ricovero gli avevano mandato numerosi messaggi d’auguri e che finalmente lo potranno riabbracciare di persona.

Appiano Gentile, Eriksen, Inter


Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080