Green pass: verso documento unico per pubblico e privato. Maggioranza ritira emendamenti

Passeggeri durante il primo giorno di obbligo Green Pass alla stazione Termini, Roma, 01 settembre 2021. ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA – Dovrebbe giungere sul tavolo del cdm giovedì prossimo, dopo la Cabina di Regia, un decreto legge, composto di un solo articolo, che dovrebbe prevedere l’estensione del green pass ai dipendenti della P.a e del settore privato. Lo prevedono fonti ministeriali vicine al dossier.

In precedenza tutti i partiti della maggioranza, compresa la Lega, avevano ritirato gli emendamenti al dl green pass all’esame dell’Aula della Camera. Lo rendono noto fonti parlamentari spiegando che a questo punto il governo non porrà la fiducia.

Se ci sono emendamenti che noi condividiamo da chiunque arrivino noi li sosteniamo. Così il leader della Lega Matteo Salvini, parlando del dl Green Pass, risponde ai cronisti che gli chiedono se la Lega, che ha ritirato gli emendamenti in Aula, sia pronta a votare le proposte di modifica presentate da FdI. Sulla base di quante nostre proposte saranno accolte valuteremo di conseguenza, ma non è mai stata in discussione la nostra fiducia al governo e a Draghi. Se ci bocciano le nostre proposte voteremo contro. Il Parlamento è fatto per parlare e per discutere. Borghi? La Lega decide unitariamente, conclude.

documento, green pass, unico


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080