Donna di 31 anni muore mentre fa il bagno a Bilancino. Il corpo ritrovato nella notte

Le ricerche dei vigili del fuoco nel lago di Bilancino
Ricerche dei vigili del fuoco nel lago di Bilancino

BARBERINO DI MUGELLO (FIRENZE) – E’ stato ritrovato nella notte, poco prima delle 23 di oggi 11 settembre,  il corpo senza vita della donna di 31 anni, di Firenze, scomparsa nel lago di Bilancino mentre faceva il bagno con due amiche. Una squadra dei vigili del fuoco ha ritrovato il corpo quasi a riva, dopo che dalle cinque del pomeriggio erano in corso ricerche, fatte anche con elicottero, droni, cani, oltre ai sommozzatori che avevano dato esito negativo.

Rachele Messina
(Foto dal profilo social)

Secondo quanto si apprende il ritrovamento è stato fatto da una squadra di terra, che avrebbe scorto la sagoma nell’acqua scura del lago, in un punto non distante da dove la 31enne si era messa in acqua per fare il bagno, favorita dalla giornata calda. L’allarme della sua scomparsa era stato subito dato dalle amiche che non l’avevano più vista quando sono tornate a riva.

Le ricerche sono cominciate subito, sono state condotte con tutti i mezzi e sono proseguite anche col buio. E’ probabile che le moderate correnti del lago abbiano trattenuto e poi sospinto lentamente il cadavere della giovane donna verso la spiaggia celandolo ai soccorritori per diverse ore. Sulla morte della giovane donna dovranno far luce gli accertamenti previsti dalla legge.

 AGGIORNAMENTO DELLA NOTIZIA

La donna morta nel lago bilancino, forse colta da malore, si chiamava Rachele Messina, trentunenne, era volontaria dal 2013 nei reparti dell’ospedale pediatrico Meyer. Fra le cause del decesso, come detto, un malore provocato dal contatto con l’acqua fredda. E non si esclude che un mulinello abbia trascinato giù il corpo. Pericolo, quello dei mulinelli, non infrequenti nei laghi.

Ordine dei medici di Firenze

«Vogliamo manifestare tutta la nostra vicinanza e solidarietà al nostro collega e amico Emanuele Messina e alla sua famiglia per la tragica scomparsa della figlia Rachele. Una notizia terribile che ci lascia senza parole e con profondo rammarico».

Così Pietro Dattolo, presidente dell’Ordine dei medici di Firenze sulla tragedia della ragazza trovata senza vita nel lago di Bilancino, figlia del collega Emanuele Messina, già membro dell’Ordine dei medici di Firenze.

Bilancino, morta 31enne, Ordine dei medici di Firenze, Pietro Dattolo, Rachele Messina, Vigili del Fuoco, volontaria del Meyer


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080