Green pass, Brunetta: «Pubblico impiego tornerà in presenza, basta smart working dal 15 ottobre»

Il ministro per la pubblica amministrazione, Renato Brunetta
ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA – Ritorno in ufficio per i pubblici dipendenti. Lo annunci il ministro, Renato Brunetta: «Con il green pass “verrà risolto entro il 15 ottobre anche il tema smart working. Il pubblico impiego tornerà alla presenza come modalità ordinaria di lavoro, ma nel frattempo si stanno finalmente definendo le regole del lavoro agile nei nuovi contratti, i cui rinnovi ho voluto sbloccare».

Il green pass aggiunge,  «riguarda 23 milioni di lavoratori pubblici e privati, l’intero capitale umano del Paese. È un provvedimento universale, una enorme moral suasion su tutti coloro che non si sono ancora vaccinati”. L’obiettivo è “arrivare all’immunità sociale. Il green pass ci porta a un passo dalla super-sicurezza, perché in modo gentile induce a vaccinarsi».

Parallelamente «ci sarà una grande strategia di comunicazione e di convincimento degli italiani, che serva a fare chiarezza contro le fake news e contro la paura. Draghi vuole unire, non dividere. Vuole la coesione sociale. Si è messo in piedi un sistema di certificazione e una campagna di vaccinazione che non hanno eguali nella storia del nostro Paese. Ora si spera che il provvedimento possa far vaccinare nel prossimo mese altri 6 o 7 milioni di italiani. Quando poi la gran parte dei lavoratori tornerà in presenza, il Pil crescerà anche più del 6% e riprenderanno a vivere le città, che ora sono vuote perché parte del capitale umano è bloccato a casa”. I dipendenti pubblici dopo il 15 ottobre torneranno in presenza, con gradualità».

Prima chi lavora agli sportelli, poi chi sta dietro agli sportelli, nel back office, e in parallelo le amministrazioni centrali e periferiche. «La novità – conclude Brunetta – è che una volta che avremo predisposto le condizioni per uno smart working vero, che partirà da gennaio, ogni amministrazione potrà organizzarsi come crede, sulla base del contratto e della volontà individuale dei lavoratori».

basta smart working, Pubblico impiego, Renato Brunetta


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080