Firenze, Maggio Musicale: ultime recite de «La traviata», con Plácido Domingo nel ruolo di Giorgio Germont

Una scena de «La traviata» nell’allestimento di Livermore

Firenze – Ultime due recite dell’opera La traviata di Giuseppe Verdi al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazza Vittorio Gui), sabato 2 ottobre alle 18 e martedì 5 alle 20. Una Traviata da ricordare per la direzione di Zubin Mehta e la luminosa voce di Nadine Sierra (Violetta), spalleggiata in modo eccellente da Francesco Meli (Alfredo); per le ultime due recite nel ruolo di Giorgio Germont non ci sarà più Leo Nucci, ma Plácido Domingo.

La regia è firmata da Davide Livermore che ha riportato l’azione in una Parigi anni Sessanta; le scene sono disegnate da Giò Forma, i costumi sono di Mariana Fracasso e le luci di Antonio Castro. A completare il cast degli interpreti sul palcoscenico Caterina Piva (Flora Bervoix), Caterina Meldolesi (Annina), Luca Bernard (Gastone), Francesco Samuele Venuti (il Barone Douphol), William Corrò (il Marchese d’Obigny), Emanuele Cordaro (il Dottor Grenvil), Alfio Vacanti (Giuseppe, servo di Violetta), Egidio Massimo Naccarato (un domestico di Flora), Giovanni Mazzei (un Commissionario).

Plácido Domingo che torna al Maggio dopo il Nabucco dell’ottobre 2020 (inciso in una edizione speciale per Publiacqua, che presto sarà disponibile nella collana discografica Maggio Live)  in una pausa dalle prove di questi giorni, ha visitato l’archivio storico del Maggio Musicale Fiorentino, “un luogo di tesori e di bellezza” ha detto. Ha rivisto le foto, i bozzetti e i figurini e la rassegna stampa di Turandot di Puccini che interpretò nel 1971 diretto da Georges Prêtre con la regia di Pierluigi Pizzi e che segnò il suo debutto a Firenze.

Si è lasciato andare ai ricordi di quella produzione e a quelli intensi e affettuosi che lo legano al maestro Zubin Mehta con il quale ha stabilito amicizia e consuetudine professionale: “Sono 53 anni da quando abbiamo lavorato assieme la prima volta, da quando cioè abbiamo registrato Il trovatore”. Domingo che ha assistito alla recita di Traviata del 28 settembre per salutare il cast e Leo Nucci e Zubin Mehta, e poi al concerto sinfonico beethoveniano diretto da Zubin Mehta e a Linda di Chamounix si è detto “felice di tornare a cantare al Maggio e a Firenze, questa bellissima città”.

Domenica 3 alle 18 è da segnalare anche l’ultima recita di Linda di Chamounix di Donizetti (un’autentica rarità per Firenze, dove non veniva rappresentata dal 1910) con la bravissima Jessica Pratt.

Info e biglietti per tutti gli spettacoli su https://www.maggiofiorentino.com/

La Traviata, Linda di Chamounix, Placido Domingo, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, zubin mehta

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080