Terzo settore: parte dal 20 novembre il Runts, registro nazionale

FIRENZE – La città metropolitana ricorda che dal 20 novembre prossimo inizierà il trasferimento sul nuovo sistema informativo dei dati delle ODV Organizzazioni di Volontariato e delle APS Associazioni di Promozione Sociale già iscritte ai preesistenti Registri Regionali del Non-profit. Per le ODV e le APS già iscritte nei rispettivi Registri Regionali opera la trasmigrazione automatica: ciò significa che non si dovranno iscrivere al RUNTS, ma sarà l’Ufficio “Politiche Sociali” della Città metropolitana di Firenze a trasferire i loro dati essenziali (denominazione, codice fiscale, contatto telefonico, Comune di ubicazione della sede legale, nominativo e codice fiscale del Legale Rappresentante, Atto Costitutivo, ultimo Statuto associativo) direttamente nella piattaforma del RUNTS. Questi dati verranno successivamente verificati da parte dell’Ufficio regionale del RUNTS. L’esito della verifica sarà comunicato alle singole ODV o APS.

Dal 23 novembre 2021 non potranno essere richieste nuove iscrizioni ai Registri Regionali delle ODV (Legge 266/91, LRT 28/1993) e delle APS (Legge 383/2000, LRT 42/2002).

Le nuove richieste per l’iscrizione al RUNTS si avvieranno solo per il tramite della piattaforma ministeriale che sarà pubblicizzata da quella data.

Consulta il Decreto direttoriale n. 561 del 26 ottobre 2021 con il quale è stata individuata la data di attivazione del RUNTS,in https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2021/DD-561-del-26102021-Provvedimento-avvio-RUNTS.pdf.

Raccomandazioni importanti per le Organizzazioni di volontariato e le Associazioni di promozione sociale già iscritte ai Registri Regionali.
Affinché le procedure di trasferimento dei dati dagli attuali Registri Regionali al futuro Registro Unico del Terzo Settore avvengano il più velocemente e ordinatamente possibile, si raccomanda a tutte le Organizzazioni diVolontariato e a tutte le Assoc iazioni di Promozione Sociale iscritte nei registri regionali ai sensi della l.r. 28/1993 e della l.r. 42/2002 di compiere al più presto i seguenti adempimenti:

1. adeguare, se necessario, il proprio Statuto alle indicazioni previste dal D. Lgs. 117/2017 e ss.mm.ii (Codice del Terzo Settore), registrarlo presso l’Agenzia delle Entrate e trasmetterlo in formato digitale PDF o PDF/A, nel caso in cui non si sia già provveduto, all’Ufficio “Politiche Sociali” della Città metropolitana di Firenze.

A tal proposito si ricorda che è stato prorogato il termine al 31 maggio 2022 per l’adeguamento dello Statuto in modalità semplificata.

2. attivare un indirizzo di posta elettronica certificata – PEC – (in vista dell’obbligo di comunicazioni con il RUNTS esclusivamente per via telematica) e comunicarlo, se non si è già provveduto, all’ufficio “Politiche Sociali” della Città metropolitana di Firenze. Si consiglia di attivare una casella PEC intestata all’Associazione (es. info@pec.nomeassociazione.it).

Si ricorda che per poter accedere alla piattaforma RUNTS, gli ETS Enti del Terzo Settore devono utilizzare lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di livello 2 del Presidente, o la sua CIE Carta d’Identità Elettronica.

Si segnala che successivamente al primo popolamento ad opera degli uffici competenti, Associazioni e Organizzazioni saranno chiamate a fornire ulteriori dati sulle attività, in funzione di quanto dichiarato nello Statuto, sui componenti il Consiglio Direttivo e ulteriori informazioni.

runts, settore, terzo

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080