Scuola: in manovra nessuna stabilizzazione precari, la protesta del sindacato Anief

ROMA – «Nella manovra di fine anno sembra passare la stabilizzazione di un congruo numero di professionisti che operano nella Sanità: non è presente invece alcun finanziamento per immettere in ruolo i supplenti delle nostre scuole, malgrado vi fossero oltre 200mila posti senza titolare e abbiano abbondantemente superato la soglia di servizio minimo richiesta dall’UE per rientrare nel reclutamento automatico: il risultato è che ancora una volta ci ritroveremo con il record di docenti e amministrativi assunti da precari, dopo che sono stati anche obbligati a possedere il Green Pass, a fare lezione in classi pollaio e in edifici sottodimensionati, con stipendi base senza
scatti di anzianità. E anche costretti a fare la dad, durante le quarantene, totalmente a proprie spese». Lo afferma in una nota l’Anief, criticando nuovamente la manovra governativa.

Anief, manovra, scuola, sindacato

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080