Principe Andrea d’Inghilterra non sarà più «Altezza Reale»: perderà anche la casa e la scorta

Andrea d’Inghilterra (Foto ANSA)

LONDRA – Non sarà più chiamato «Altezza Reale», il principe Andrea d’Inghilterra, figlio di Elisabetta e fratello di Carlo. Ora potrebbe perdere sia il diritto di abitare nella sua magione da 31 camere da letto, che quello alla scorta reale pagata dai contribuenti. Si tratta delle ultime indiscrezioni emerse sul secondo figlio maschio della regina Elisabetta II, caduto in disgrazia per via del processo che subirà in Usa per rispondere delle accuse di Virginia Giuffre.

La donna denuncia di essere stata vittima di abusi da parte del principe oltre che costretta da Geffrey Epstein e Ghislaine Maxwell a prostituirsi. La magione si chiama Royal Lodge e si trova a circa tre miglia dal castello di Windsor. Era la vecchia casa della Regina madre e oggi ha un valore di mercato di circa 30 milioni di sterline. Il principe ne e’ venuto in possesso, nel 2007, pagando un contributo di 1 milione all’immobiliare reale per mantenerne il possesso per 75 anni.

altezza reale, Andrea d'Inghilterra, processo Usa


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080