Arezzo, infortuni sul lavoro: morto operaio 51enne incastrato in una tramoggia

BIBBIENA (AR) – Un operaio di quasi 52 anni, Francesco Brenda, residente a Bibbiena, in Casentino, provincia di Arezzo, padre di due figli, è morto dopo essere rimasto incastrato in una tramoggia. L’infortunio sul lavoro è avvenuto questa mattina, 25 gennaio 2022, in una ditta di lavorazione di calcestruzzi a Bibbiena. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco ma per l’uomo non c’e’ stato niente da fare: era già morto stritolato. Sulla dinamica delli’incidente sono in corso le indagini dei carabinieri.

Francesco Brenda era nato nel 1970 e avrebbe compiuto 52 anni quest’anno: abitava come detto, a Bibbiena e lascia la moglie e due figli. L’allarme lanciato dai colleghi ha messo in moto la macchina dei soccorsi ma tutto è stato vano perchè il 51enne è morto in pochi istanti. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. La tragedia si è consumata poco dopo le 10 di questa mattina. Complesse operazioni di recupero del corpo dell’operaio finito nell’impianto che frantuma gli inerti. Tocca ora ai tecnici del servizio di prevenzione nei luoghi di lavoro della Asl accertare la dinamica dell’infortunio e le eventuali responsabilità. La Procura di Arezzo attende le relazioni per aprire un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo.

 

Bibbiena, Francesco Brenda, incastrato, operaio, tramoggia


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080