Week end 26-27 a Firenze e in Toscana: «Capodanno dell’Annunciazione», Giornate FAI, spettacoli, eventi

Sabato e domenica c’è il «Capodanno dell’Annunciazione»: fino al 1750, l’anno a Firenze iniziava il 25 marzo; per festeggiare, Corteo storico del Capodanno dell’Annunciazione domenica 27 alle 15.30 con partenza in Piazza San Lorenzo e arrivo in Piazza Santissima Annunziata; esibizioni di danzatori, musici e sbandieratori; sempre domenica alle 12 in Piazza del Carmine esibizione dei Bandierai degli Uffizi. Molte le iniziative collaterali: Confartigianato Imprese Firenze e Confersercenti sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.30 organizzano la Mostra Mercato Artigianato e Commercio di Qualità in Piazza Santa Maria Novella. La Regione Toscana organizza due eventi: il primo incontro/dibattito è Il Capodanno dell’Annunciazione sabato 26 alle 10 a Palazzo Strozzi, in Piazza degli Strozzi. Con la moderazione di Roberta Benini, presidente del Comitato regionale rievocazioni storiche, e l’introduzione di Federico Eligi, consigliere del presidente Giani per le rievocazioni storiche, interverranno: Fabrizio Franceschini, dell’Università di Pisa; Franco Franceschi, dell’Università di Siena; Luciano Artusi, storico delle tradizioni fiorentine. Le conclusioni sono affidate al presidente Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana. Dalla legge regionale alla legge nazionale per la tutela e la valorizzazione delle rievocazioni storiche è il titolo del secondo incontro/dibattito che avrà luogo alle 15 sempre a Palazzo Strozzi. Apre Eugenio Giani, mentre Federico Eligi introdurrà la legge regionale approvata lo scorso anno (la n°27/21). Interverranno, con la moderazione di Roberta Benini, Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio regionale, Riccardo Nencini, presidente della Commissione cultura del Senato, Rosa Maria Di Giorgi, membro della Commissione cultura della Camera, e Fabio Dei, Università di Pisa. Sono previsti interventi di amministratori di altre Regioni.

Sabato 26 e domenica 27 sono le Giornate FAI di Primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Oltre 700 luoghi solitamente inaccessibili o poco conosciuti in 400 città saranno visitabili a contributo libero, grazie ai volontari di 350 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutte le regioni. Elenco delle località visitabili in Toscana e modalità di partecipazione sul sito del FAI

Domenica 27 torna, per il secondo anno, Corri la vita gren, iniziativa che unisce la solidarietà all’amore per l’ambiente, promossa dalla Onlus fiorentina che raccoglie fondi per sostenere la lotta contro il tumore al seno. Se lo scorso anno oltre 2.000 persone hanno postato sui canali social la propria foto abbracciati a un albero indossando una t-shirt di Corri la vita, quest’anno tutti sono chiamati a fare la stessa cosa per raggiungere un nuovo obiettivo: per ogni fotografia pubblicata sui canali social di Corri la vita, Salvatore Ferragamo donerà alla Fondazione Careggi Onlus, alla Ausl Toscana Centro e alla Casa di Cura Villa Donatello una borsa porta-drenaggi. Grandi e piccini sono quindi invitati a indossare una maglia della manifestazione (di qualsiasi edizione), abbracciare un albero – di un giardino pubblico, di una piazza, dei viali o lungo il fiume – e mandare una propria foto alla Onlus all’indirizzo info@corrilavita.it oppure postarla sui propri profili social (Facebook, Instagram, Twitter) utilizzando l’hashtag #corrilavitagreen. Gli scatti più belli saranno pubblicati sui canali Facebook, Instagram e Twitter della Onlus.

Dal cinema al palcoscenico del Teatro della Pergola (via della Pergola 30) dal 22 marzo al 3 aprile Mine vaganti di Ferzan Ozpetek. In scena, Francesco Pannofino, Iaia Forte, Erasmo Genzini, Carmine Recano, Simona Marchini, con Roberta Astuti, Sarah Falanga, Mimma Lovoi, Francesco Maggi, Luca Pantini, Edoardo Purgatori. È la sua prima regia teatrale, lirica a parte (cui si dedica dal 2011; debuttò proprio con la regia dell’Aida che aprì il 74° Maggio Musicale Fiorentino). Biglietti da 17 a 35 euro. Lunedì 28 alle 20.45 Ozpetek in veste di attore, col suo one man show Ferzaneide – Sono ia! È l’occasione per un nuovo viaggio sentimentale attraverso il racconto dei suoi ricordi, delle suggestioni e delle figure umane che hanno ispirato molte delle sue pellicole, come Mine vaganti (biglietti 15 / 12 euro).

Sabato 26 alle 16 al Teatro della Pergola, torna in stagione dopo una pluriennale assenza il pianista americano Richard Goode, riconosciuto come uno dei maggiori interpreti del repertorio classico e romantico. Proprio dal repertorio romantico prenderà avvio il suo recital, che si apre con Papillons op. 2 di Robert Schumann, seguito a ruota dalla Sonata n. 16 in la minore D.845 di Franz Schubert. Nella seconda parte, i Quindici canti contadini ungheresi di Bela Bartók e la Sonata n. 28 in la maggiore op. 101 di L. van Beethoven. Domenica 27 alle 21 al Teatro della Pergola, un importante debutto per la stagione degli Amici della Musica di Firenze. Il contrabbassista Misha Mullov – Abbado (figlio di Claudio Abbado)jazzista già affermatosi nella scena britannica, calca per la prima volta il palco della Pergola assieme alla madre, la rinomata Viktoria Mullova, una delle più grandi violiniste dei nostri tempi. Il duo presenta un programma pieno di brillanti spunti che travalicano i confini tra i generi: brani di compositori da Bach a Schumann, nonché il jazz contemporaneo firmato proprio dal giovane virtuoso, interpretando le pagine più amate del repertorio così come alcune preziose rarità tratte dalla tradizione musicale del mondo intero. I biglietti sono in vendita presso il Teatro della Pergola e online su TicketOne. Il calendario completo è online su www.amicimusicafirenze.it

Prenderà il via domenica 27 e lunedì 28 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte di Firenze (via Por Santa Maria) la stagione 2022 dell’Orchestra da Camera Fiorentina. Inaugurazione nel segno Antonio Vivaldi col Gloria RV 589, tra le pagine più note della spiritualità barocca, e il monumentale Credo RV 592. L’orchestra da Camera Fiorentina sarà affiancata dal Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti, voci soliste il soprano Patrizia Cigna e il mezzosoprano Patrizia Scivoletto. Sul podio salirà Giuseppe Lanzetta. Ad aprire i concerti sarà il brano “De Principis Tempore / Ritratto di Machiavelli” di Andrea Gerratana, presentato in prima assoluta. Biglietti 10/15/20 euro. Prevendite online su www.ticketone.it e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita). Biglietti disponibili anche presso Opera Your Preview – via Por Santamaria 13, Firenze – tutti giorni dalle ore 10 alle 18. Riduzioni per studenti, over 65, titolari “Firenze Card” del Comune di Firenze e soci Unicoop Firenze. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria dell’Orchestra, tel. 055.783374 – 333 7883225 – 339 1632869, anche via whatsapp.

Sabato 26 il Teatro Puccini (via delle Cascine) inaugura Laboratorio Puccini, un teatro ridotto da 100 spettatori, uno spazio completamente nuovo in cui gli spettacoli andranno in scena in contemporanea alla sala grande; sabato 26 doppia replica, ore 18.30 e 21.30, de Il terzo segreto di satira. Gli spettacoli sono già in vendita presso la biglietteria del Teatro Puccini, il circuito regionale Box Office e online su Ticketone. Biglietti 10,50 euro. Domenica 27 alle 16.45 Zera Associazione Culturale presenta Bruno lo Zozzo in teatro, uno spettacolo di Andrea Bruni e Simone Frasca, con Chiara Barcaroli, Andrea Bruni, Alessandro Bindi, Alessia De Rosa, Francesco Renzoni, Veronica Natali, voci off Gaia Nanni, regia Andrea Bruni, musiche originali Massimo Iuliani, disegni originali proiezioni Simone Frasca, costumi Sabrina Vanni. Lo spettacolo nasce da una serie di libri scritta e illustrata da Simone Frasca e molto amata dai bambini: quella che racconta le avventure di Bruno lo Zozzo, un bambino fantasioso ma poco amante della doccia, e del suo amico invisibile, il maiale Giovanni. Dai 3 ai 10 anni; 60 minuti; 8 euro; info 055.362067.

Domenica 27 alle 16 inaugurazione a ingresso libero dei Giardini del Cenacolo di San Salvi in Via di San Salvi, 16 (prima del cancello di ingresso all’ex-città manicomio). Per l’occasione sarà a Firenze il Teatro Potlach, storica compagnia di teatro di ricerca e di strada, che presenterà Il Circo magico. Lo spettacolo è un montaggio di attrazioni con trampolieri, percussioni, danze e racconti dell’antica tradizione circense. Informazioni tel./whatsapp 335 6270739

 Al Teatro Nuovo Sentiero di via delle Panche, sabato 26 alle 21 c’è Majakovskij! Il futuro viene dal vecchio ma ha il respiro di un ragazzo, spettacolo con la musica e il testo di Arlo Bigazzi e con l’interpretazione e le traduzioni dal russo di Chiara Cappelli. In una scenografia minima, la talentuosa attrice Chiara Cappelli racconta e interpreta il poeta russo accompagnata da molta musica, da ritmi urbani e melodie sintetiche proposte da Arlo Bigazzi (bassista, compositore e produttore fra i fondatori della Materiali Sonori), con le influenze jazz e improvvisative della tromba di Mirio Cosottini, l’originale elettronica di Lorenzo Boscucci e i visual di Simona Canacci.

Domenica 27 alle 10.30 sarà la volta di due dei nomi di punta di questa prima parte di stagione per l’Associazione A.Gi.Mus. Firenze. All’Auditorium Ottone Rosai (Via dell’Arcovata 4/6, ingresso libero) si esibiranno in concerto Davide Alogna al violino e Costantino Catena al pianoforte, con un programma con musiche di Beethoven, Margola, Wolf-Ferrari. Il concerto è in collaborazione con il Quartiere 5 del Comune di Firenze ed è ad ingresso libero.

Domenica 27 alle 21 a Le Murate Caffè Letterario (Piazza delle Murate) terza eliminatoria del Firenze Suona Contest, concorso-vetrina per musica originale dedicato ai musicisti italiani under 35, senza limite geografico o di genere musicale; presentano Giancarlo Passarella e Jacopo Meille; davanti ai giurati e al pubblico votanti in questo turno si sfidano quattro giovani cantautori. Ingresso libero.

Al Conventino Caffè Letterario (via Giano della Bella 20) sabato 26 alle 17 concerto gratuito; musica dal gregoriano a Rossini; è in corso anche una mostra fotografica.

Sabato 26 e domenica 27 alla Fortezza da Basso c’è Taste, il Salone delle eccellenze enogastronomiche sotto l’egida di Pitti Immagine. 

Sabato 26 e domenica 27 il centro storico di Sesto Fiorentino ospiterà la Mostra Mercato di Piante e Fiori – Sesto 2022, con espositori del settore florovivaistico ed aziende agricole provenienti da tutta la Toscana, in un’ampia area espositiva che si estenderà tra Piazza 4 Novembre e Via Felice Cavallotti (florovivaisti, materiale per giardini e vita all’aria aperta) e Via Dante Alighieri (aziende agricole e prodotti a km 0, oltre al mercatino); tipicità di stagione, piante ornamentali, alberi da frutto, piante grasse e fiori di ogni tipo. Nella giornata di domenica la manifestazione si impreziosirà della presenza di ArteFacendo, il mercato delle eccellenze artigiane promosso da CNA, in Piazza Vittorio Veneto nei giardini antistanti il Palazzo Comunale; sabato c’è il consueto mercato settimanale. 

Al Teatro Comunale di Antella (Via Montisoni 10, Bagno a Ripoli) sabato 26 alle 21 TdL presenta Il Coraggio di Pilade, commedia tragicomica ispirata ad un’opera di Augusto Novelli e riambientata ai nostri giorni; testo di Daniele Locchi, regia di Daniele Lamuraglia, con Stefania Grezio, Daniele Locchi, Franco Lusini, Manola Mannucci, Amerigo Mascherini, Maurizio Pollastri, Maria Rosa Scaglioni. Il Coraggio di Pilade riprende uno di quei perfetti meccanismi teatrali, inventato dal celebre drammaturgo fiorentino Augusto Novelli, che hanno avuto una grande fortuna sia in teatro che al cinema; info: teatrodellegame@gmail.com

Al Teatrodante Carlo Monni sabato 26 e domenica 27 alle 21 Rocky Horror Live Concert Show, il musical dark per eccellenza firmato da Richard O’Brien nell’adattamento della compagnia Magnoprog, con la regia di Riccardo Giannini. Ormai di casa sul palcoscenico di Campi Bisenzio (piazza Dante 23); info e prenotazioni www.teatrodante.com

Torna, dal 24 al 27 marzo, il Giotto Jazz Festival a Vicchio: sabato 26 alle 19, Chiesa di San Giovanni Battista, Dario Cecchini, concerto per sax baritono e riverbero. Ingresso gratuito. Teatro Giotto Ore 20 aperitivo in teatro (10 euro); ore 22, Teatro Giotto, Vicchio Karima Soul Vibes. Karima: voce / Paolo Peewee Durante: tastiere / Dimitri Grechi Espinoza: sax / Marco Galiero: basso / Zeno Marchi: chitarra / Enrico Cecconi: batteria. Nella voce potente di Karima convivono e si esprimono i colori del jazz del soul, del blues e perfino del gospel (15 euro). Domenica 27 ore 10-19.30 Centro Storico, mercatino vintage, ore 12:30, Locanda L’Antica Porta di Levante brunch in jazz (40 euro), ore 16 Piazza Giotto, Vicchio Sunrise Jazz Orchestra & Lindy Hop in Florence. La Sunrise Jazz Orchestra, diretta da Stefano Rapicavoli, in collaborazione con la scuola di ballo “Swing Mood” di Pistoia ci riporta all’atmosfera ricca di suggestioni del proibizionismo americano. Un’orchestra di venti elementi, ballerini e la voce della cantante Lucia Cappelli: a tutto swing! ore 18:30, Piazza Giotto, Vicchio Aperitivo con Dj set in collaborazione con La Bottega di Sghio e Enoteca L’amante di Dioniso. Info: http://www.jazzclubofvicchio.it/ www.eventimusicpool.it 

Sabato 26 alle 21.15 terzo appuntamento di Jazz & Wine al Teatro Regina Margherita di Marcialla: il gruppo Sobre Sordos presenta il suo disco per la prima volta in Italia. Attraverso il loro universo musicale eclettico, Sobre Sordos esplora gli immaginari di creature che dimorano a qualche passo di distanza dal mondo che li circonda: una scrittura poliglotta (francese, italiana, spagnola, inglese) ancorata su un’identità visiva e sonora dalle tessiture multiple per sfiorarne le percezioni, le paure, i desideri; posto unico € 12/10; info 055 240397 – www.eventimusicpool.it – oooh.events prevendita: https://bit.ly/3tz828k 

Da giovedì 24 a domenica 27 marzo al Teatro Fabbrichino Paola Tintinelli (fondatrice e anima della Compagnia milanese Astorri-Tintinelli) presenta Con tanto amore, Mario, un surreale assolo per corpo, gesti, sguardi e oggetti (feriali 20.45, sabato 19.30, domenica 16.30). 15 euro; info www.metastasio.it

Sabato 26 alle 21 al Teatro Verdi di Montecatini, il duo comico Ale e Franz, da Zelig a Buona la Prima, tra cinema, teatro e televisione, oltre 20 anni di successi, torna in teatro con un nuovo show dal titolo benaugurante Comincium, in cui promettono leggerezza e tante risate; scritto da Francesco Villa, Alessandro Besentini, Alberto Ferrari e Antonio De Santis; regia Alberto Ferrari; Luigi Schiavone: chitarra, Fabrizio Palermo: basso Francesco Luppi: tastiere, Marco Orsi: batteria, Alice Grasso: voce, organizzazione Carmela Angelini, produzione Enfi Teatro: Il Parioli. Ingresso da € 26 a 40. Prevendite Ticketone.it

Ancora un tutto esaurito per la sezione di cartellone dell’Associazione Teatrale Pistoiese dedicato agli eventi speciali.

Sabato 26 marzo (ore 21) il Teatro Manzoni di Pistoia apre le porte ad uno tra gli artisti più amati e di maggior successo di pubblico e di critica nella storia della musica popolare italiana, Claudio Baglioni, col suo concerto Dodici note solo, che in questi mesi è in tour nei teatri più prestigiosi del nostro paese. Naturalmente è esaurito.

Una fiaba attuale sulla paura di affrontare la fine delle cose, uno spettacolo che vive a teatro e anche nello spazio virtuale: è Game Over, prodotto da inQuanto Teatro e La Piccionaia, regia di Giacomo Bogani, che arriva sul palco del Piccolo Teatro Mauro Bolognini domenica 27 alle 16 per la rassegna “Piccolo Sipario” dell’Associazione Teatrale Pistoiese. Scritto da Andrea Falcone e Matilde Piran, vede in scena Michele Lusa, Teresa Tanini, Stefano Maria Iagulli; le illustrazioni sono di Marta Baroni, i costumi di Floor Robert, le luci di Monica Bozzo (fascia d’età consigliata: dai 6 anni). È la storia di Alice: una bambina innamorata di giochi e videogiochi, ma teneramente spaventata da ogni fine. Non finisce quello che inizia, passa da una possibilità all’altra, lasciandole tutte aperte. Gli adulti intorno a lei vorrebbero cambiarla, ma lei resiste. Addirittura, quando si trova a fare un giro nell’enorme Fabbrica delle Fini, il luogo dove si preparano tutte le conclusioni del mondo (dai tappi agli applausi, dai dessert agli ultimi giri di chiave), la bambina finisce per mandare in tilt il sistema.

Una grande retrospettiva a Firenze tra Palazzo Strozzi e il Museo del Bargello che riunisce per circa 130 capolavori di Donatello e di altri importanti artisti del Rinascimento prestati da chiese e musei italiani e stranieri, oltre che da qualche privato: è «Donatelloil Rinascimento», la mostra-evento curata da Francesco Caglioti, professore di Storia dell’Arte medievale presso la Scuola Normale superiore di Pisa. Orario mostra: fino al 31 luglio 2022, tutti i giorni 10-20, Giovedì fino alle 23; dettagli e prenotazioni https://www.palazzostrozzi.org/

Nella reggia di Palazzo Pitti è esposta in maniera permanente la collezione di 78 icone russe, raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

Sempre a Palazzo Pitti, al Museo della Moda e del Costume, fino al 5 maggio c’è la mostra Animalia Fashion (orario: mart-dom 8.15-18.50), ideata e curata da Patricia Lurati; 18 sale ospitano un centinaio di pezzi ispirati al mondo animale e realizzati fra il 2000 e il 2018 dalle case di moda più celebri e da stilisti emergenti: abiti, borse, scarpe, gioielli e accessori. L’allestimento progettato da Mauro Linari accosta ai capi alcuni quadri, pagine di tacuina sanitatis medievali, riproduzioni di disegni tratti da antichi bestiari  ed esemplari prestati dal Museo della Specola, dall’Associazione Italiana di Aracnologia e dal Museo di Antropologia ed Etnografia.

Aperto al pubblico il Museo di Casa Siviero (Lungarno Serristori, 1/3, senza bisogno di prenotazione: sabato ore 10-18; domenica ore 10-13; lunedì ore 10-13; negli altri giorni solo piccoli gruppi su prenotazione).

La Fondazione Franco Zeffirelli in Piazza San Firenze ogni sabato offre visite guidate. Info https://www.fondazionefrancozeffirelli.com/

Villa Bardini a Firenze riapre dopo due anni di chiusura con la mostra Galileo Chini e il Simbolismo Europeo, dedicata al pittore, illustratore e ceramista fiorentino, maggiore esponente italiano del gusto Liberty e uno dei maggiori interpreti europei dell’Art Nouveau, aperta fino al 25 aprile. Sono esposti oltre 200 pezzi fra dipinti, disegni, illustrazioni e ceramiche.

Alla Cattedrale dell’Immagine, parte del complesso di Santo Stefano al Ponte, mostra digitale immersiva Inside Dalí realizzata da Crossmedia Group con il supporto della Fondazione Gala Salvador Dalí, che fino al 25 aprile 2022 punta a esplorare l’universo onirico immaginario di Salvador Dalí e a riscoprire la vita di quello che è stato uno dei maggiori pittori del XX secolo e la vera icona del surrealismo. Un’esperienza multisensoriale che si colloca tra immaginazione e realtà, ma anche un mix di tecnologie all’avanguardia, immagini, veri e propri artefatti, illusioni e allusioni, il tutto in simbiosi perfetta con l’universo unico dell’artista catalano. Ogni giorno avranno luogo le ininterrotte repliche della mostra immersiva, nel cui cuore si trova uno spazio multimediale a 360°, per una superficie di più di 400 m2, dove il visitatore è indotto ad attraversare il mondo del genio surrealista in una completa e “daliniana” immersione di oltre 35 minuti: un momento altamente emozionale che colpirà gli spettatori come niente prima d’ora.

Tornabuoni Arte – Arte Antica presenta la collezione di Dipinti e Arredi Antichi 2022, esponendo una selezione delle opere più significative del catalogo. La mostra è presso le gallerie di Via Maggio, 40r e la nuova sede di Via de’ Tornabuoni, 5. A distanza di sedici anni dal primo volume, il catalogo – a cura di Tornabuoni Arte con testi e introduzione dello storico dell’arte Alessandro Delpriori – si rinnova presentando un percorso di ricerca e studio delle opere più interessanti della galleria insieme alle nuove acquisizioni. Fra i capolavori, un raro Tabernacolo eucaristico in terracotta invetriata, realizzato attorno al 1440 e ricondotto da Giancarlo Gentilini ad Andrea della RobbiaArianna addormentata di Benedetto Cacciatori, scultura in marmo del 1830 circa, replica del famosissimo modello antico, la Madonna col bambino e le anime del Purgatorio del fiorentino Giovanni Camillo Sagrestani (1700 c.), Mosè abbandonato dalla madre del napoletano Giuseppe Mancinelli (Napoli,1813 – Castrocielo, 1875)

Angeli e Demoni – Luci ed ombre, mostra personale di Rocco Normanno è al Mac,n – Museo di Arte Contemporanea e del ‘900, nell’ottocentesca Villa Renatico Martini di Monsummano Terme. L’esposizione del pittore realistico originario di Taurisano e toscano d’adozione,  è visitabile fino al 29 maggio 2022L’ingresso al museo è gratuito. Gli eventi si svolgeranno su prenotazione. Per info e prenotazioni: 366 5363331, 0572 952140

Palazzo Blu, Keith Haring a Pisa con una grande retrospettiva aperta fino ad aprile 2022, a trentadue anni dal grande murales da lui realizzato nel 1989 su una parete della chiesa di Sant’Antonio su invito del giovane gallerista Piergiorgio Castellani. Fu la sua ultima opera, un inno alla vita e allo stesso tempo un testamento artistico. Haring morì infatti poco dopo il 16 febbraio del 1990. La mostra a Palazzo Blu raccoglie oltre 170 opere provenienti dalla Nakamura Keith Haring Collection che si trova nel museo a lui dedicato in Giappone e che coprono tutto l’arco della sua carriera.La mostra a Palazzo Blu raccoglie oltre 170 opere provenienti dalla Nakamura Keith Haring Collection che si trova nel museo a lui dedicato in Giappone e che coprono tutto l’arco della sua carriera. Fino al 3 aprile 2022 c’è anche “Attitude | Graffiti writing, Street art, Neo Muralismo” a cura di Gianguido Grassi dà voce a 45 artisti provenienti da tutto il mondo, talenti della urban art, coloro che hanno saputo unire l’energia creativa della strada a un solido background artistico e che adesso sono chiamati a lavorare in molte città del mondo e a partecipare a mostre ed eventi internazionali. Sono 74 le opere in mostra, tutte provenienti dagli archivi degli artisti e da importanti collezioni. L’allestimento prende il via dalla biblioteca e prosegue nelle sale al quarto piano di Palazzo Blu, per raccontare le varie declinazioni dell’arte urbana, dall’anima più ribelle e sociale propria dei graffiti a quella monumentale delle manifestazioni istituzionali più recenti.

Negli spazi dell’ex Cavallerizza a Lucca  fino al 2 ottobre 2022  I pittori della luce. Da Caravaggio a Paolini voluta da Vittorio Sgarbi permetterà di ammirare le opere di alcuni grandi artisti ispirati da Caravaggio il primo “regista” della storia dell’arte fino a Pietro Paolini, protagonista lucchese della nuova scuola naturalistica.

Amici della Musica di Firenze, capodanno fiorentino, corri la vita, corri la vita green, Giotto Jazz Festival, Teatro della Pergola di Firenze, Teatro Puccini di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080