Commercio Toscana: sciopero degli addetti proclamato il 25 aprile e il 1 maggio dalla Cgil

FIRENZE – Per il 25 aprile la Filcams Cgil Toscana ha indetto sciopero e astensione dal lavoro nelle attività commerciali, perché “la festa non si vende”, per il valore della Liberazione, per il diritto a celebrare le festività sia laiche che religiose. Lo annuncia Filcams Toscana in una nota dove anticipa che anche il Primo Maggio “per celebrare la Festa di lavoratori e lavoratrici, la Filcams Cgil Toscana proclamerà astensione e sciopero dal lavoro”, sottolineando “quanto molte sentenze hanno sancito: il datore di lavoro, non può obbligare un dipendente a lavorare in un giorno festivo, anche se è infrasettimanale”.

Sul 25 Aprile la sigla parla di “rispetto per la festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo. Antifascismo ancora oggi valore da perseguire e difendere. Manteniamo viva la memoria, di chi, prima di noi ha combattuto per un ideale, per la libertà e la dignità del lavoro. Difendere anche dal consumismo che prevale sui valori etici e civili, per tornare ad un consumo responsabile. Difendere il diritto di vivere le feste come vogliamo e con chi vogliamo”.

cgil, commercio, sciopero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080