La conferenza The State of the union

L’Europa in Palazzo Vecchio: Nardella ricorda Sassoli. E Borrell vuole far presto nello stop al petrolio russo

Nardella e Borrell in Palazzo Vecchio alla conferenza “The state of the union”, organizzata dall’Istituto universitario europeo (Foto da Met)

FIRENZE – Il sindaco, Dario Nardella, ha aperto la seconda giornata dei lavori della conferenza europea “The State of the Union”, in Palazzo vecchio, nel ricordo di David Sassoli, presidente del Parlamento europeo scomparso di recente. “Voglio ricordare David Sassoli – ha dichiarato il sindaco di Firenze, Dario Nardella nel suo discorso di apertura – un grande fiorentino sempre vicino alla sua città che tanto ha dato al giornalismo, alla politica e alle istituzioni europee”.Il sindaco ha anche ricordato che nel pomeriggio una delegazione di sindaci ucraini, tra i quali quello di Bucha, città teatro di un tragico massacro, saranno a Firenze. “Esprimo anche da questo palco – ha detto – la solidarietà e il totale supporto della città di Firenze all’Ucraina”.

Poco dopo, l’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, Josep Borrell, ha affermato: “Stiamo lavorando per arrivare ad un accordo tra tutti i Paesi europei, per fermare l’importazione di petrolio dalla Russia. Si farà. E se non si fa presto, cioè entro questo fine settimana, dovrò far riunire il Consiglio dei ministri degli Affari esteri per avere un accordo politico”.

Borrell, nardella, palazzo vecchio, Sassoli, the state of the union


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080