Mariupol: evacuati tutti i civili dall’acciaieria Azovstal. Restano dentro i soldati

KIEV – La vice prima ministra ucraina, Iryna Vereshchuk, ha annunciato che tutte le donne, i bambini e le persone anziane sono state evacuate dall’acciaieria Azovstal di Mariupol, assediata dalle forze russe. “L’ordine del presidente Volodymyr Zelensky è stato eseguito: tutte le donne, i bambini e le persone anziane sono state evacuate da Azovstal. Questa parte dell’operazione umanitaria Mariupol è stata completata”, ha affermato. L’agenzia di stampa russa Tass ha riferito che 50 civili sono stati evacuati dall’impianto oggi 7 maggio, dopo un numero simile ieri.

Intanto pare che i militari russi abbiano ucciso tre soldati ucraini e ne abbiano feriti altri sei nel corso dell’evacuazione dei civili. A riferirlo il battaglione Azov, secondo Ukrainska Pravda. L’attacco condotto con droni-bomba e artiglieria è avvenuto ieri, 6 maggio, prosegue la testata.

Azovstal, civili, evacuati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080