Fernma richiesta d'intervento a magistratura e forze dell'ordine

Attacchi NoVax a ToscanaMedia News e QuiNews: la condanna di Mazzeo e dell’Ast

FIRENZE – Nuovo attacco no vax contro la campagna di vaccinazione in Toscana. Le pagine Facebook di
ToscanaMedia News e delle testate locali QuiNews sono state invase da centinaia di commenti che prendono di mira anche i giornalisti con frasi a sostegno di atti vandalici e altri attacchi registrati in
queste ultime settimane. Proprio come quelli già ricevuti recentemente a più riprese dal presidente dell’Assemblea legislativa toscana, da altri consiglieri regionali, da testate giornalistiche locali e
sindacato dei giornalisti.

Piena solidarietà ai colleghi e richiesta di intervento da parte delle istituzioni, arriva dal presidente Sandro Bennucci e da tutti gli organismi dirigenti dell’Associazione Stampa Toscana, il sindacato unico e unitario dei giornalisti, che chiedono l’attenzione e l’0intervento della magistratura e delle forze dell’ordine, affinchè questi odiosi attacchi abbiano finalmente termine e chi li provoca venga chiamato a risponderne davanti alla Giustizia.

Ferma la condanna del presidente Antonio Mazzeo a nome di tutta l’Assemblea regionale. “Questi atti inqualificabili, che vorrebbero essere intimidatori contro professionisti e contro tutte le persone che con responsabilità e senso civico si sono sottoposti alla vaccinazione, non intimoriscono e certo non fermeranno il lavoro di ToscanaMedia News e QuiNews” dichiara il presidente del Consiglio regionale, esprimendo “piena solidarietà ai tanti giornalisti che sono stati colpiti da offese e commenti deliranti ma continuano a stare in prima linea per informare cittadine e cittadini”.

Associazione stampa toscana, attacco, campagna vaccinale, forze dell'ordine, magistratura, novax, Toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080