Viola in corsa per l'Europa

Fiorentina (oggi, alle 18,30, Dazn) in casa della Samp, già salva. Che non regalerà nulla. I viola: vincere per l’Europa. Formazioni

Jack Bonaventura ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

GENOVA – Nella domenica di calcio appena finita in archivio, Genoa e Cagliari hanno perso. I Grifoni genovesi (sconfitti 3-0 a Napoli) sono già in B, mentre il Cagliari (battuto nell’isola dall’Inter) spera in due risultati: la sua vittoria a Venezia e la sconfitta della Salernitana contro l’Udinese. In ogni caso, ed è ciò che qui interessa, la Sampdoria è sicura di restare in serie A anche se dovesse perdere stasera (ore 18,30, diretta Dazn) a contro la Fiorentina e se dovesse essere ancora battura a San Siro contro l’Inter nell’ultima giornata. Ma tutto questo ragionamento non significa affatto che la squadra di Giampaolo entrerà in campo deconcentrata contro la Fiorentina. Al contrario, cercherà di salutare i suoi tifosi con una vittoria al termine di un campioanto assai deludente. Restando in A con appen a 33 punti, mentre in passato, per stare tranquilli, ce ne volevano almeno 40.

EUROPA – La Fiorentina, invece, con 59 punti, non è per nulla tranquilla: deve vincere a Marassi e poi battere la Juve per essere sicura di ottenere un posto almeno in Conferenze League. Compete con Lazio (62 punti), Roma (60) e Atalanta (sconfitta dall’Inter e quindi ferma a 59). La Fiorentina, a questo punto, potrebbe arrivare addirittura quinta o finire ottava e quindi fuori anche dall’Europa di “consolazione”. Marassi diventa una tappa fondamentale per la stagione. Italiano ci crede, anche se ribatte sul solito tasto: “Abbiamo fatto un buon campionato, rispetto agli anni passati”. Personalmen te la penso in maniera diversa: le anomalie sono state le stagioni passate, in cui i viola hanno sfiorato tre volte la retrocessione. Questa è la normalità per la squadra di Firenze. Una normalità che deve raggiungere l’Europa.

ITALIANO – Inutile, qui, a fare i conti e addentrarsi nel calcolo delle probabilità. La Fiorentina del suo destino: se vince a Marassi e contro la Juve l’Europa è sicura (Conferenze League). Altrimenti l’Atalanta, sconfitta dal Milan e penalizzata dai risultati degli scontri diretti con i viola, potrebbe soffiarle anche la Conference League. Italiano lo sa bene e avrà prepoarato una partita aggressiva, secondo il suo stile. Io spero faccia giocare, come esterni offensivi, Gonzalez e Ikonè. Nella sua testa c’è anche Saponara, mentre Sottil non è nemmeno convocato. Spero non sia tentato dalla soluzione Saponara. Per me la vittoria sulla Roma è stata propiziata da Gonzalez e Ikonè: lasciamo perdere gli esperimenti. E occhio alla Samp di Quagliarella e Caputo: la difesa dovrà tenere gli occhi aperti contro questi due veteran i, specialisti sotto porta. Vanno fermati. L’Europa passa anche dalla capacità di concentrazioner della difesa.

ODRIOZOLA – Intanto è la presenza fra i convocati di Alvaro Odriozola la novità principale in casa Fiorentina. Lo spagnolo, che in settimana non si era di fatto mai allenato in gruppo, ha dato segnali positivi rispetto al problema al ginocchio sinistro che si trascina da due mesi ed è partito con i compagni, a differenza di Sottil, ancora out per fastidi muscolari, e dei centrocampisti Castrovilli e Amrabat, il primo infortunato, il secondo squalificato.

VENUTI – Nonostante il recupero di Odriozola, a giocare titolare contro la Samp dal 1′ ci sarà sulla fascia destra Venuti, con Biraghi a sinistra e la coppia Milenkovic-Igor al centro. Sulla linea mediana ritorno di Torreira in regia, con Bonaventura e Duncan interni, mentre in attacco c’è il vero dubbio del tecnico: Saponara e Ikonè si giocano infatti il posto a sinistra, in un tridente d’attacco che sarà completato da Nico Gonzalez e Cabral. Da segnalare che nella lista dei convocati figura anche il classe 2002 Munteanu. Ma la segnalazione fondamentale è che i viola dovranno vincere a Marassi. Senza se e senza nessuna giustificazione.

Le probabili formazioni

Sampdoria, 4-3-1-2: Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Augello; Candreva, Rincon, Thorsby; Sabiri; Caputo, Quagliarella.

Fiorentina, 4-3-3: Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Ikoné (Saponara), Cabral, Gonzalez.

Arbitro: Mariani di Aprilia

Diretta tv DAZN ore 18.30

Fiorentina, Giampaolo, italiano, Jack Bonaventura, sampdoria


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080