Ma trionfa soprattutto l'astensionismo

Ballottaggi: stravince il centrosinistra. A Verona Tommasi, a Carrara Simona Arrighi. Centrodestra riprende Lucca con Pardini

Mario Pardini, nuovo sindaco di Lucca

ROMA – Nemmeno Enrico Letta poteva immaginare un successo così netto del Pd e del centrosinistra nei ballottaggi per i sindaci. Damiano Tommasi, ex calciatore, vince a Verona dopo un dominio ultraventennale del centrodestra. In Toscana Mario Pardini (Centrodestra) la spunta nel testa a testa finale contro Raspini, mentre Simona Arrighi conquista la poltrona di sindaco a Carrara. Il tutto su uno sfondo di bassissima affluenza ai seggi che deve far riflettere vincitori e sconfitti.

Lucca –  E’ Mario Pardini, candidato unitario del centrodestra, il nuovo sindaco di Lucca dopo un lungo testa a testa contro il candidato del centrosinistra Francesco Raspini. Pardini, imprenditore, ex presidente di Lucca Crea (la società partecipata che organizza il Lucca Comics and games), si è imposto con il 50, % davanti al suo avversario, assessore comunale uscente che aveva chiuso in testa il primo turno con il 42,65%. Inizialmente Pardini era avanti anche al ballottaggio per poi subire il ‘sorpasso’ di Pardini. Per Raspini si erano spesi il segretario del Pd Enrico Letta e il leader di Azione Carlo Calenda che proprio a Lucca due giorni fa avevano tenuto il comizio di chiusura della campagna elettorale. A far discutere nelle ultime settimane era stato l’apparentamento tra Pardini e Fabio Barsanti, già eletto consigliere comunale nel 2017 con CasaPound e ora sostenuto dalle liste Difendere Lucca, Centrodestra per Barsanti e Prima Lucca-Italexit con Paragone. Accordo anche con il candidato civico Elvio Cecchini, che ha ottenuto il 2,96%. Pardini aveva incassato, tra gli altri, anche l’appoggio di Alberto Veronesi, candidato al primo turno del polo composta da Italia Viva, Più Europa e Azione, che però si sono smarcati da tale scelta, dando il proprio sostegno a Raspini. Al ballottaggio di cinque anni andò in scena un analogo confronto testa a testa con il sindaco Alessandro Tambellini per il centrosinistra che si affermò con il 50,52% sul rivale del centrodestra che arrivò al 49,48%. “Nella vita è bellissimo vincere – scrive Raspini su Facebook -, ma è importante anche saper perdere. Anche se fa male. E noi stasera abbiamo perso. Da stanotte Mario Pardini è il nuovo sindaco di Lucca: a lui vanno i nostri complimenti. L’ho già chiamato per farglieli di persona. Da domani saremo all’opposizione: saremo responsabili e presenti, in prima linea per la nostra città e non faremo sconti”. 

Parma ha un nuovo sindaco. Mentre si sta ultimando lo spoglio, si tratta di Michele Guerra, sostenuto dal centrosinistra. “Lo spoglio è ancora in corso ma stanno tutti festeggiando – afferma lo stesso Guerra, assessore uscente della giunta Pizzarotti, ai microfoni di SkyTg24 -. E’ un risultato storico per Parma, il centrosinistra torna a governare la città. L’ultimo dato ci dà al 64-65%”. Guerra ha sconfitto Pietro Vignali del centrodestra. Nelle 204 sezioni elettorali, fa sapere il Comune, hanno votato per il ballottaggio 57.540 elettori, pari al 39,16% degli aventi diritto al voto.

Damiano Tommasi, ex calciatore, neo sindaco di Verona ANSA/ETTORE FERRARI

Verona – Damiano Tommasi vince a Verona con circa il 54% delle preferenze, aria di grande festa nel comitato elettorale dell’ex calciatore della Roma, sostenuto dal centrosinistra, che ha sconfitto il sindaco uscente Federico Sboarina. “Il centrosinistra torna a vincere a Verona dopo 20 anni di una destra scura – afferma ai microfoni di SkyTg24 Alessandra Moretti, europarlamentare del Pd -. E’ una vittoria importante, se i risultati saranno confermati, sono sicuro che sarà una Verona europeista, che si apre al mondo”.

Carrara – Serena Arrighi del centrosinistra ha praticamente vinto con il 57,18% davanti al candidato del centrodestra, Simone Caffaz, fermo al 42,82%.

Catanzaro – Il centrosinistra vince a Catanzaro. Secondo i dati del Comune appresi dall’AGI, il candidato del centrosinistra, Nicola Fiorita, e’ al 58% mentre lo sfidante Valerio Donato appoggiato del centrodestra e’ al 42%.

Alessandria – Al termine dello scrutinio, ad Alessandria, il candidato del centrosinistra Giorgio Abonante con il 54% delle preferenze ha vinto perchè largamente in vantaggio sul sindaco uscente di centrodestra Gianfranco Cuttica di Revigliasco, 46%.

Barletta – “Ha vinto Mino Cannito, abbiamo vinto noi e ha perso Emiliano. Abbiamo vinto noi perché abbiamo sempre sostenuto Mino Cannito che era e sarà un ottimo sindaco e abbiamo vinto perché abbiamo saputo interpretare la voglia di Barletta di essere liberata dalla cappa clientelare del centrosinistra che governa la Regione. Un risultato straordinario, di cui Forza Italia è stata protagonista con un lavoro costante del nostro senatore Dario Damiani, con l’organizzazione provinciale di Marcello Lanotte e di tutti gli altri dirigenti locali e l’impegno dei nostri candidati. Grazie ai nostri riferimenti nazionali, Antonio Tajani e Licia Ronzulli, che non hanno mancato di far sentire la loro presenza a Barletta, sostenendoci e sostenendo il nostro candidato sindaco”. Così in una nota il commissario regionale di Forza Italia, Mauro D’Attis. 

Monza –  Paolo Pilotto è il nuovo sindaco di Monza. Il candidato del centrosinistra ha sconfitto al ballottaggio il candidato del centrodestra, e primo cittadino uscente, Dario Allevi. “Immagino si debba aspettare la conferma ufficiale – dice Pilotto contattato telefonicamente dall’ANSA – ma da quello che sembra si sta delineando un risultato abbastanza netto, frutto di una campagna basata su idee e proposti”. Pilotto ha recuperato 7 punti percentuali di svantaggio in due settimane. 

centrodestra frana, centrosinistra vince, Damiano Tommasi, Simona Arrighi, sindaci


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080