Ucraina: a Roma corteo per la pace. Prevista partecipazione Conte e Letta. A Milano manifestazione organizzata da Azione

Il segretario del Pd, Enrico Letta (D), e il presidente del M5s Giuseppe Conte ANSA/ETTORE FERRARI

ROMA – Cessate il fuoco, negoziato multilaterale subito e disarmo nucleare al centro della manifestazione per la pace promossa dalla coalizione ‘Europe for Peace’ e che si svolgerà oggi a Roma. Attese decine di migliaia le persone. Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 12 in Piazza della Repubblica, con successiva partenza del corteo alla volta di piazza San Giovanni in Laterano.

Critiche alla manifestazione romana e soprattutto alla prevista partecipazione di Letta e Conte sono partite da Azione, con una nota di Osvaldo Napoli, della segreteria nazionale: “Enrico Letta si era distinto dal primo momento dell’aggressione russa all’Ucraina per la determinazione e la chiarezza con cui aveva abbracciato la causa di Zelenski e dell’Occidente. Sotto l’effetto del disastro elettorale, lo ritroviamo oggi a sfilare a Roma, a braccetto con Giuseppe Conte e quel vasto arcipelago di movimenti e associazioni che usano la parola pace per chiedere la resa dell’Ucraina all’aggressore. Un altro pezzo del Pd sarà invece a Milano per sostenere, in una manifestazione senza bandiere, le ragioni della resistenza ucraina all’aggressione”.

Il leader di Azione, Carlo Calenda ribadisce in un tweet: “A Roma una manifestazione contro il bellicismo europeo e il diritto dell’Ucraina di difendersi; a Milano una piazza contro l’aggressione russa, per il sostegno all’Ucraina e la libertà di chi resiste. Resistenza vs Resa. Difficile rimanere nel mezzo invocando il ‘ma anche”’.

Oltre all’appuntamento romano sono previsti presidi e mobilitazioni in molte altre città italiane per coloro che non potranno muoversi alla volta della capitale, sulla scia della mobilitazione territoriale dello scorso 21-23 ottobre in cui sono stati organizzati eventi in oltre 100 città.

MILANO – Infatti Azione sarà presente massicciamente ad altra manifestazione a Milano: “In piazza per sostenere il popolo ucraino e la sua resistenza, per ribadire che la pace non può essere la resa, perché non c’è pace senza libertà. E la libertà va difesa, senza arrendersi”. Sono le parole d’ordine della manifestazione ‘Slava Ukraini’ convocata dal leader del Terzo Polo, Carlo Calenda, a Milano,

Hanno aderito parlamentari ed esponenti di Azione (tra gli altri il presidente del partito Matteo Richetti, Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Enrico Costa) e Italia Viva (Matteo Renzi, Raffaella Paita, Elena Bonetti, Lisa Noja, Luciano Nobili), l’ex presidente della Camera Pierferdinando Casini, il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori (in video), il senatore del Pd, Alessandro Alfieri, il senatore Carlo Cottarelli, Marco Cappato, l’ex vicepresidente della Regione Lombardia, Letizia Moratti, ed esponenti Radicali.

M5S, manifestazioni, pace, pd, Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080