Skip to main content

Oligarchi russi: sequestrati in Italia beni per 2 miliardi. Anche ville e yatch in Toscana

ROMA – Dall’ inizio della guerra in Ucraina, sono stati congelati, in Italia, beni a 80 oligarchi russi e bielorussi. Colpiti 170 rapporti finanziari che possedevano o controllavano. Lo ha riferito il direttore dell’Uif, Enzo Serata nella conferenza stampa di presentazione del rapporto annuale. Fra i beni congelati, ville, yacht, auto di lusso e liquidità per circa 2 miliardi di euro. Anche in Toscana.

L’Unità d’informazione finanziaria della Banca d’Italia ha raccolto i dati sui depositi di cittadini russi e bielorussi e le informazioni sull’esistenza di beni e disponibilità economiche sottoposti a vincoli di congelamento a seguito delle sanzioni.

“A metà giugno 2023 risultavano congelati 170 rapporti finanziari intestati a 80 soggetti russi, dei quali oltre la metà erano indirettamente posseduti o controllati da nominativi designati, ancorché formalmente intestati a società ed enti non espressamente inclusi nelle liste della Ue”.

Risulta, come detto, dalla relazione del direttore dell’Unità di Informazione Finanziaria, Enzo Serata, che nella sua relazione ha sottolineato: “A fine giugno 2023 risultavano congelati 170 rapporti finanziari intestati a 80 soggetti. L’importo totale dei fondi congelati è superiore ai 330 milioni di euro”.

bielorussi, oligarchi, russi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741