Skip to main content

Sciopero: Cgil e Uil lo confermano per venerdì 17. E’ scontro con garante e governo

ROMA – E’ scontro aperto fra due confedereazioni sindacali, Cgil e Uil, la commissione garante e il governo. Dopo la bocciatura dello sciopero generale per il 17 novembre 2023, i sindacati non si fermano e in una nota dichiarano: “Confermiamo la proclamazione dello sciopero generale e le sue modalità di svolgimento per la giornata del 17 novembre”.

“Non condividiamo la decisione assunta dalla Commissione di Garanzia. Si tratta – proseguono le due Confederazioni – di un’interpretazione che non riconoscendo la disciplina dello sciopero generale, mette in discussione nei fatti l’effettivo esercizio del diritto di sciopero sancito dalla Costituzione a tutte le lavoratrici ed i lavoratori”.

Per Cgil e Uil “l’astensione del lavoro del 17 novembre non puo’ essere interpretata in altro modo: rientra nella disciplina dello sciopero generale. Siamo attenti e rispettosi delle regole, tanto che abbiamo richiesto noi un confronto con la Commissione che, nonostante le nostre puntuali argomentazioni, ha deciso di confermare il provvedimento”.

“La Commissione non spiega su quali basi normative ha deciso che non si tratta di uno sciopero generale. Confermiamo, infine, la nostra disponibilita’ ad aderire alle indicazioni della Commissione per il settore dei vigili fuoco e quello del trasporto aereo”.

Cgil e Uil, garante, Governo, sciopero, scontro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741