Skip to main content

Teatro del Maggio, Torselli attacca Nardella: “No a Fuortes come sovrintendente”

Teatro del Maggio

FIRENZE – Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale, attacca il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ha indicato Carlo Fuortes come sovrintendente del Teatro del Maggio.

“L’indicazione di Carlo Fuortes come prossimo sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino da parte del sindaco Nardella – scrive Torselli – è fuori luogo e fuori tempo. Fuori luogo perché non spetta a lui scegliere il sovrintendente, bensì al Ministro Sangiuliano, al quale peraltro consigliamo, dopo le note vicende legate al nome di Pereira, di non ascoltare troppo il sindaco di Firenze. Fuori tempo perché non crediamo sia questo il momento storico migliore per nominare sovrintendente a Firenze un uomo che nel recente passato è finito sotto processo in relazione alla morte di un operaio addetto alle pulizie avvenuta quando il manager pubblico era sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma”.

“La nostra riflessione – continua e conclude Torselli – è tutt’altro che politica, ma si basa su una valutazione fondata sull’importanza di dare continuità al lavoro svolto negli ultimi tempi e sull’inopportunità della scelta annunciata da Nardella. Seppur con una storia politica ed una sensibilità non afferenti all’alveo del centrodestra, riteniamo che l’attuale sovrintendente Cutaia sia la figura professionale di cui il Maggio Musicale Fiorentino ha più bisogno in questa fase storica”.

La polemica nasce dal fatto che il nuovo Consiglio d’indirizzo del Maggio, riunitosi nella mattinata di ggi, 5 marzo 2024, aveva deciso di proporre al Ministro Sangiuliano il nome di Carlo Fuortes come prossimo sovrintendente del Maggio Fiorentino.

Il Sindaco e i Consiglieri hanno ringraziato tutti i Soci per gli sforzi comuni tesi al sostegno del progetto di rilancio del Maggio e Onofrio Cutaia, il quale si è unito al termine della riunione per un saluto, per il lavoro scrupoloso di risanamento svolto durante l’anno di commissariamento.

Oggi, come detto, ha avuto luogo in Palazzo Vecchio la riunione dei 7 membri designati dalle rispettive istituzioni per comporre il nuovo Consiglio d’indirizzo del Maggio Musicale Fiorentino, che sarà presieduto dal Sindaco Dario Nardella.

I componenti sono il sindaco di Firenze Dario Nardella, Gennaro Galdo per il Ministero della Cultura, Antonella Giachetti per il Comune di Firenze, Valdo Spini per la Regione Toscana, Sandro Rogari per la Fondazione CrF, Stefano Lucchini per Banca Intesa Sanpaolo; come settimo membro è stata indicata Cesara Buonamici; tutti hanno accettato la designazione e dunque il Consiglio d’Indirizzo del Maggio, presieduto dal Sindaco, si è ricostituito ufficialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741